«Più giovani e più donne nella Margherita»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1197

PESCARA. Sono queste le due principali proposte presentate ieri dalla direzione regionale Giovani della Margherita Abruzzo. La mozione programmatica regionale verrà promossa durante la fase congressuale del Partito regionale ad ogni livello.
«Chiediamo un maggiore coinvolgimento ed interazione dei livelli territoriali minori», spiega il presidente del giovanile regionale Massimiliano Perazzetti, «una forte presenza dei giovani e delle donne a tutti i livelli, la separazione dei ruoli amministrativi dai ruoli politici». Il gruppo chiede inoltre «organizzazione, idee,
progettualità: programmata e fattiva, partecipata e condivisa. I laboratori di sintesi dovranno essere responsabili sia nelle analisi sulle necessità che nelle scelte delle stesse priorità, cercando di incentivare le professionalità e la formazione, di sostenerne l'entusiasmo, di valorizzarne la meritocrazia».
La stessa mozione è stata presentata alla segreteria del presidente Rutelli e del Ministro Linda Lanzillotta in occasione di un incontro a Roma del 22 dicembre scorso dal responsabile dell'Esecutivo regionale Rizziero Di Giandomenico e da Massimiliano Perazzetti.
«Dovrà essere ben chiaro», chiude Perazzetti, «che il Partito Democratico dovrà nascere con una Margherita che si rinnova, dinamica nel cogliere le esigenze e i mutamenti della società, aperta nell'incentivare la partecipazione, rispettosa dei luoghi della politica, dei ruoli e delle responsabilità, attenta alle sollecitazioni promosse dai sistemi produttivi e dalla collettività, sensibile alle vertenze promosse dal territorio, organizzata nel strutturare progettualità fattive e basate sulle idee concrete».

11/01/2007 9.39