La giunta Tempesta prova a riorganizzare le aziende e le società partecipate

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

896

L’AQUILA. La giunta comunale ha approvato ieri il piano di riorganizzazione di aziende e società partecipate. Lo studio, elaborato dal Settore Pianificazione, programmazione e Rapporti con l’Unione europea, ha come scopo principale la razionalizzazione dei servizi erogati dal Comune.
Il progetto prevede la costituzione di una holding multiservizi, che consenta anche la possibilità di ingresso ai privati per specifici settori.
Le funzioni della holding saranno quelle di coordinamento tra le diverse aziende, definizione di un'unica strategia, accorpamento delle funzioni non strategiche con abbattimento dei costi amministrativi, attività di privatizzazione parziale, individuazione di ulteriori sinergie, realizzazione di nuove infrastrutture locali. L'operazione consentirà lo scorporo tra proprietà e gestione delle aziende pubbliche.
Scopo della holding, le cui funzioni, secondo lo studio, potrebbero essere svolte dall'Asi (Aquilana società immobiliare), sarà quello di consolidamento fiscale degli utili, ma dovrà anche prevedere partenariati di tipo industriale e finanziario.
Il piano, che contiene una proposta di indirizzo e andrà poi correlato da una parte tecnica, verrà quindi trasmesso al Consiglio comunale per la discussione e l'approvazione.
Approvata dalla giunta anche la delibera relativa alla trasmissione in Consiglio comunale del piano per la sicurezza stradale, che prevede la ratifica di una convenzione tra i Comuni dell'Aquila, Chieti e Teramo.
Il piano prevede, in particolare, per quanto di competenza dell'amministrazione comunale del capoluogo, la realizzazione di opere per la sicurezza stradale lungo la strada provinciale 33, nel tratto di collegamento tra la strada statale 17 bus e la strada statale 80, in località Coppito, la realizzazione della viabilità di collegamento tra via Collesapone e via Acquasanta, a servizio del polo scolastico che comprende il liceo scientifico, gli istituti tecnici per geometri e per ragionieri, la scuola media “Alighieri” e l'istituto tecnico industriale. Inoltre la realizzazione di marciapiedi su via della Comunità europea, via Leonardo Da Vinci, via Amiternum, via Piccinini e di interventi per la messa in sicurezza delle scuole elementari e medie della città.

13/12/2006 8.51