Marcia su Roma di Forza Italia, si parte anche da Castiglion Messer Marino

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1024

CASTIGLIONE MESSER MARINO – Anche dall'Alto Vastese "rosso", storicamente orientato a sinistra, partirà una nutrita delegazione pronta a "marciare su Roma" in occasione dell'annunciata manifestazione del 2 dicembre contro la manovra economica varata dal governo Prodi.
E guarda caso l'iniziativa è partita proprio da Castiglione Messer Marino, uno dei pochissimi centri del comprensorio montano del Vastese, insieme a Carunchio, ad essere amministrato da una maggioranza di centrodestra. Il più popoloso dei centri montani infatti è recentemente tornato ad esprimere un sindaco di destra dopo due mandati consecutivi di giunte di sinistra guidate dall'ex sindaco Emilio Di Lizia, noto esponente dei DS che siede oggi in consiglio provinciale. Castiglione Messer Marino dunque come enclave della destra in una zona tradizionalmente "rossa" e a dimostrazione di ciò si potrebbe citare la recente apertura in paese di un sezione de "Il Circolo", la rete di associazioni politiche e culturali voluta in tutta Italia dal senatore Marcello Dell'Utri, novità assoluta nell'Alto e Medio Vastese. Il sindaco del popoloso comune montano, Massimo Mastrangelo, uomo di punta di Alleanza Nazionale nella zona, da novello condottiero, porterà i suoi concittadini a Roma, con una trasferta organizzata in autobus, al fianco degli elettori del centrodestra di tutta Italia, per manifestare contro le tasse introdotte dal Governo in carica con l'ultima manovra economica.
Ovviamente la partecipazione è stata aperta agli abitanti dei comuni limitrofi e pare si siano avute numerose adesioni da Torrebruna e Schiavi di Abruzzo. Insomma anche l'Alto Vastese, o almeno una sua porzione di elettorato, sarà presente a Roma alla manifestazione di domani.
Francesco Bottone 02/12/2006 8.33