«Fare chiarezza sulla generosa concessione data a Strada dei Parchi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

721

«Fare chiarezza sulla generosa concessione data a Strada dei Parchi»
L’AQUILA. Che sia l’ennesimo scontro tra il presidente della Regione Ottaviano Del Turco e Carlo Toto, presidente della società autostradale? “In questi giorni è successo qualcosa di molto importante per gli abruzzesi”. Così ieri pomeriggio il governatore ha aperto il suo discorso riferendosi alla recente sentenza del Tar Lazio sulle tariffe delle autostrade abruzzesi. TOTO: DEL TURCO AL LIMITE DELLA DIFFAMAZIONE
''Metterò a disposizione del presidente del Consiglio”, ha detto Del Turco, “ il testo della Finanziaria
che sta discutendo il Parlamento italiano e la memoria difensiva prodotta dai nostri avvocati nel giudizio davanti al Tar Lazio che ha portato all'annullamento degli incrementi tariffari applicati all'inizio dell'anno”.
Secondo Del Turco i due documenti sarebbero correlati “perchè da entrambi si evincono due fattori importanti per giustificare un aumento tariffario: gli utili e l'adeguamento dei servizi. L'annullamento dell'incremento delle tariffe, evidentemente, è stato sancito proprio perchè mancava uno di questi fattori. Per questo”, ha aggiunto Del Turco, “ritengo che al pari della sentenza sullo Spoil System, anche questa pronuncia sia destinata a fare giurisprudenza. Ribadisco qui
che noi andremo avanti su questa strada per capire anche i perché di una troppo generosa concessione data alla società Strada dei Parchi''.
Il presidente ha poi ricordato il recente accordo con Finmeccanica, ''un partner prestigioso e prezioso'', che ''potrebbe determinare un ritorno importante non solo di immagine per la Regione Abruzzo alla vigilia della
visita degli analisti finanziari di Standard e Poor's sul rating della Regione''.
Infine Del Turco ha affrontato anche il tema dell'incremento del Pil dell'Abruzzo alla luce dell'ultima rilevazione di Unioncamere giudicando ''con una dimensione assolutamente positiva'' la ripresa del Prodotto interno lordo.

Ed è stata notificata ieri, 17 ottobre, la sentenza del Tar del Lazio che annulla i provvedimenti relativi all'incremento delle tariffe dei pedaggi autostradali della A24 ed A25, in concessione alla "Autostrada dei parchi Spa". E' stato il professor Cerulli Irelli, d'intesa col Collegio difensivo dell'Avvocatura regionale, a dare atto della sentenza, immediatamente esecutiva, all'Anas e all'Autostrada dei parchi.
Seguirà, probabilmente entro la giornata di domani, la relativa diffida.

18/10/2006 9.01