Violenza sulle donne: nasce l'osservatorio antiviolenza del ministero

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

979

Violenza sulle donne: nasce l'osservatorio antiviolenza del ministero
PESCARA. Dopo l'interessamento dell'onorevole Pina Fasciani, il ministro per le pari opportunità Pollastrini ha reso note le prossime mosse del suo ministero
Il ministro per i Diritti e le Pari Opportunità, Barbara Pollastrini, ha apprezzato il coinvolgimento concreto dell'onorevole Pina Fasciani verso il fenomeno della violenza sulle donne. La Fasciani aveva già contattato i Comuni della Provincia di Pescara, le quattro Province capoluogo e la Regione Abruzzo per invitarli ad assumere «impegni pubblici atti a riattivare una forte politica di prevenzione della violenza contro le donne».
E proprio relativamente alle iniziative assunte, il ministro si è impegnato ad affrontare queste problematiche per mettere a punto un piano d'azione straordinario e coordinato di prevenzione, repressione e integrazione che coinvolga tutti i Rappresentanti del Governo, delle Regioni, degli Enti Locali e degli operatori dei Centri Antiviolenza.
Il piano di azione straordinario prevede già misure all'interno della Finanziaria (atr.195): un osservatorio antiviolenza presso il Ministero, un tavolo tecnico interministeriale sulle violenze, una diffusione capillare dei numeri verdi antistupro e diverse modifiche al Codice di Procedura Penale, dall'aumento del minimo di pena per il reato di violenza sessuale alla possibilità di escludere, nei casi più gravi, le attenuanti generiche per chi commette questo tipo di reato.
10/10/2006 9.34