«Un piano regolatore per proteggere il paesaggio costiero»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1093

VASTO. E’ l’appello di Claudio Zimarino e Antonino Spinnato del movimento “Un voto pulito per Vasto”.

«Il Piano Regolatore si può e si deve cambiare profondamente, con l'obiettivo di proteggere il paesaggio costiero», dichiarano Claudio Zimarino e Antonino Spinnato del movimento “Un voto pulito per Vasto”.
Alla città, secondo Zimarino e Spinnato serve «bloccare l'attività edilizia lungo i pendii, proteggere la qualità della vita nelle nuove zone di espansione edilizia, aumentare le aree verdi per proteggere la salute e contribuire alla lotta contro i cambiamenti climatici».
Il Piano Regolatore, quindi, «si può e si deve cambiare» perché è stato costruito «su un ipotesi di sviluppo della popolazione manifestamente infondata, essendo figlio di una cultura clientelare ed affaristica che noi rifiutiamo».
Secondo il movimento la revisione del Piano Regolatore sarebbe anche una valida occasione per introdurre nuovi criteri di costruzione finalizzati al risparmio energetico e delle risorse idriche.

13/09/2006 12.34