Finanziaria 2007, le Province: «confronto subito con i parlamentari»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1206

PESCARA. Avviare subito il confronto con i parlamentari abruzzesi in vista della redazione della legge finanziaria dello Stato per il 2007. Lo chiedono i quattro presidenti delle Province, che hanno riunito ieri mattina a Pescara l’organismo di coordinamento dell’Unione delle Province Italiane-Abruzzo.
Al centro del faccia a faccia con i deputati e i senatori abruzzesi, secondo i quattro presidenti delle amministrazioni provinciali dovrebbero essere i contenuti e le scelte della prossima legge finanziaria dello Stato per il 2007, ed in particolare i vincoli imposti dal patto di stabilità agli enti locali.
Trasporto dei disabili e concertazione sulla ripartizione dei fondi Cipe saranno invece al centro di un secondo capitolo di confronto che i presidenti delle quattro Province intendono aprire con la Regione Abruzzo. Sul primo argomento, le amministrazioni presiedute da Tommaso Coletti, Ernino D'Agostino, Giuseppe De Dominicis e Stefania Pezzopane sono intenzionate a presentare al più presto un disegno di legge comune che regoli in modo più dettagliato i problemi legati alla mobilità delle persone portatrici di handicap, ed in particolare al trasporto scolastico.
Quanto ai fondi del Comitato interministeriale per la programmazione economica, le Province abruzzesi sollecitano la Giunta Del Turco a riaprire con loro un tavolo di concertazione per la definizione dei diversi programmi interessati: primo fra tutti la destinazione dei fondi destinati all'Abruzzo, per l'esercizio 2006, per le aree sottoutilizzate dell'Obiettivo Uno dell'Unione europea.

13/09/2006 11.53