«Le mille colpe del patto di stabilità»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1017

Tagli al sociale?
«Colpa del patto di stabilità». Tagli alla cultura? «Colpa del patto di stabilità». Tagli alle manifestazioni estive? «Colpa> del patto di stabilità».
Si potrebbe continuare così all'infinito,
Secondo il guppo consiliare di Forza Italia, con scuse poco orginali, avanzate ogni volta che «l'amministrazione governata dal centro sinistra deve giustificare le proprie responsabilità ed inadeguatezze».
«Il patto di stabilità», ricorda Nicoletta Verì, «fissa semplicemente i limiti di spesa entro i quali il governo dell'ente pubblico deve rimanere. Non limita in maniera più assoluta gli investimenti».
Se però gli stessi non decollano –per altre e ben evidenti ragioni a cominciare dagli sprechi, secondo Fi arriva puntuale «la giustificazione del patto di stabilità che, ripeto, nulla c'entra».
La verità secondo il gruppo consiliare di minoranza sarebbe che «le casse comunali sono in rosso profondo, come dimostra la scelta della Giunta di rinviare molti pagamenti alle imprese previsti nell'esercizio finanziario del 2005 e spostati a quello del 2006».
«Un 2006», sottolinea Verì, «che non sta meglio del 2005 se è vero che nel primo semestre è stata già spesa la metà dell'annuale disponibilità, certo effetto di trascinamento dei residui passivi del 2005, così come nel 2007 ci sarà poi quello del 2006».
Una situazione deficitaria, quella annunciata da Forza Italia, che, «a catena, si riverserà nei prossimi mesi in maniera negativa nei conti del Comune».
Una paralisi che perà si sposa con «aumenti esponenziali delle tasse (basti pensare all'Ici che, dal 2003 ad oggi, ha subito una crescita del 40%) a danno delle tasche dei cittadini. Morale della favola: il centro sinistra ha prodotto un livello di indebitamento dell'ente oltre il 50% da quasi tre anni a questa parte».
E mancano ancora due anni alla scadenza del mandato se «la maggioranza approva i bilanci, ma si tratta di bilanci pieni di debiti».

03/07/2006 9.12