Piano strategico nazionale: avviato confronto Regioni-Governo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1057

E' partito il confronto tra Governo e Regioni per l'elaborazione del Piano strategico nazionale (Psn). Nel pomeriggio di ieri, il ministro per le Attività produttive, Pierluigi Bersani, ha incontrato i presidenti delle otto Regioni meridionali con i quali ha avviato il discorso politico per l'elaborazione del Psn, che dovrà essere comunque collegato ai Quadri strategici regionali di ogni singola Regione. Dal punto di vista tecnico, il Psn deve essere presentato all'Unione europea entro il 30 settembre, mentre i Quadri strategici regionali devono essere approvati entro il mese successivo.
«Si è trattato di una riunione che ha portato importanti novità - ha detto il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco - in quanto ha confermato la volontà del ministro Bersani di muoversi insieme con le Regioni. Ora, i tavoli tecnici fisseranno i criteri di riferimento per l'elaborazione del Psn, che poi andranno ad incidere anche sul nostro Qsr. E' chiaro - ha concluso il presidente della Regione - che l'entità, la natura e la quantità delle risorse che verranno messe a disposizione del Governo, saranno decisivi per il nostro Quadro strategico regionale. Sono tutti elementi che sono in divenire e di cui riusciremo a capire la portata solamente nei prossimi mesi».
Alla riunione, oltre al presidente Del Turco, erano presenti l'assessore al Bilancio, Giovanni D'Amico, e la responsabile della Programmazione, Tiziana Arista. Già dalla prossima settimana, i tecnici del ministero delle Attività produttive apriranno il tavolo di confronto con i tecnici delle Regioni.

29/06/2006 10.13