Teramo. Una in terrogazione sul comparto legno escluso dai finanziamenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1130

A seguito della delibera della Giunta Regionale d'Abruzzo in merito ai criteri per l'accesso ai fondi relativi alla Legge n. 488/92 che escludono le imprese abruzzesi del settore legno, il Consigliere regionale Paolo Tancredi ha proposto una interrogazione al Presidente della Giunta Regionale che verrà discussa nel prossimo Consiglio regionale del 4 luglio.
Nel Question Time, il Consigliere regionale Paolo Tancredi spiega come «il settore legno è in Abruzzo, e ancor più nella Provincia teramana, una delle realtà produttive più significative contando 500 aziende con oltre 6000 unità lavorative».
Oltretutto Tancredi ricorda che «il comparto del legno si trova in uno stato di crisi già da alcuni anni e ciò rende ancora più incomprensibile la scelta fatta dall'Assessorato alle Attività Produttive che, invece di intervenire con benefici per un rilancio della competitività, ne dichiara la fine».
L'interrogazione rivolta al Presidente della Giunta serve a capire «se si conosce lo stato di crisi del settore, se è sua intenzione porre rimedio al grave torto subito dalle imprese e se si vogliono porre in essere misure aggiuntive specifiche per la tutela e il rilancio delle aziende del comparto legno».
«Un forte richiamo al senso di responsabilità», conclude Tancredi, «è sempre dovuto ad una Giunta che non riesce quasi mai a prendere vere decisioni per la salvaguardia dell'economia teramana».

29/06/2006 9.45