Politiche sociali: le richieste dei sindacati.

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1277

E' stato il primo incontro con l'assessore alle politiche sociali, Elisabetta Mura, l'ocasione per i sindacati confederali di chiarire i punti e le priorità in materia.
Cgil-Cisl-Uil hanno rimarcato le loro richieste, che si possono così riassumere:
- forte risparmio sulla sanità e sul sociale puntando alla creazione di una rete di servizi territoriali , attraverso una vera riorganizzazione, integrazione e realizzazione di distretti socio-sanitari (massimo n°33):
- recepimento del decreto legge 299/99 (decreto Bindi) e della legge 328/00;
- creazione di un “ fondo sulla non autosufficienza “ regionale;
- raddoppio del finanziamento per le politiche sociali da 14 a 28 euro pro-capite.

I sindacati chiedono per questo alla Giunta di formulare una proposta politica strategica e non solo tecnica, come emerso dal tavolo, nella prospettiva dell'integrazione tra piano sociale e sanitario.
L'assessore regionale Mura ha comunicato come notizia certa la riduzione da 24 milioni a 12 milioni di Euro del trasferimento dal Governo alla Regione Abruzzo.
I rappresentanti della UIL e della UILP hanno evidenziato la necessità di un chiaro segno di discontinuità, con nuove scelte radicali e coraggiose, a favore dei cittadini, ed in particolare delle persone più deboli.
La UIL si è detta contro l'aumento indiscriminato delle tasse e per l' eliminazione degli sperperi. 21/10/2005 9.56