«Potenziare organico e servizi nel Distretto sanitario di Orsogna»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1355

CHIETI. L'On. Lanfranco Tenaglia scrive all'assessore regionale alla Sanità, Bernardo Mazzocca, e al direttore generale della Asl di Chieti, Mario Maresca. La struttura serve un vasto territorio.
«Potenziare l'organico e i servizi ai cittadini offerti dal Distretto sanitario di base di Orsogna (Chieti), che copre un territorio di 60 kmq e una popolazione di circa diecimila abitanti, un'alta percentuale dei quali è composta da anziani»
E' quanto chiede il deputato Lanfranco Tenaglia (L'Ulivo) in una lettera inviata all'assessore regionale alla Sanità, Bernardo Mazzocca, e al direttore generale della Asl di Chieti, Mario Maresca.
Tale potenziamento - secondo il parlamentare - potrebbe «migliorare il buon andamento del servizio agli utenti del Distretto e ridurre sia il tasso di ospedalizzazione sia la relativa spesa, come previsto dal redigendo Piano sanitario regionale».

Il Distretto di Orsogna - scrive Tenaglia - costituisce «il punto di riferimento di un comprensorio composto dai Comuni di Poggiofiorito, Arielli, Filetto, Orsogna, nonché gran parte del Comune di Canosa Sannita, e attualmente cerca di assicurare, nonostante l'organico ridotto, le attività di guardia medica, assistenza domiciliare integrata, assistenza domiciliare programmata, prelievi ematochimici in sede e a domicilio, ufficio informazioni, cassa ticket, gestione presidi per incontinenti, gestione presidi per diabetici, medicina legale».
Tra tali attività, l'assistenza domiciliare integrata a gestione diretta - spiega il parlamentare dell'Ulivo - dovrebbe essere potenziata "mediante l'incremento dell'organico del Distretto sanitario di base con personale infermieristico, che consentirebbe anche l'attivazione del servizio di assistenza infermieristica domiciliare e di terapia iniettiva e infusionale».
Tenaglia indica come «auspicabile» anche l'attivazione di branche specialistiche come Neurologia, Otorinolaringoiatria e Diabetologia, «al fine di soddisfare le richieste della popolazione residente, contribuendo in tal modo a decongestionare l'attività ambulatoriale ospedaliera».

Il Distretto sanitario di base di Orsogna ospita, inoltre, il Consultorio familiare che, allo stato attuale, «ha una forte carenza di personale: da circa dieci anni manca, ad esempio, la figura di un'ostetrica».
All'assessore Mazzocca e al manager Maresca, il deputato evidenzia l'utilità di «informatizzare il Distretto: il collegamento in rete consentirebbe l'attivazione del servizio di scelta e revoca del medico di medicina generale e del pediatra, nonché le prenotazioni di prestazioni specialistiche e strumentali che la Asl di Chieti può offrire nelle sue varie strutture».

24/06/2006 11.14