La politica viene meglio con l’informazione in tempo reale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1245

La politica viene meglio con l’informazione in tempo reale
Pian pianino le mille potenzialità del Web e dell'informazione in tempo reale di PrimaDaNoi.it stanno conquistando anche i politici abruzzesi.
Ne sa qualcosa Alfredo Castiglione (An) che avendo preso l'abitudine di
consultare il nostro quotidiano per più volte al giorno è stato in grado ieri pomeriggio di proporre una interrogazione che altrimenti non vi sarebbe stata.
L'occasione è stata fornita dal nostro articolo pubblicato ieri mattina  della cartolina pubblicitaria inviata dall'assessore Luciani che invitava i cittadini pescaresi a devolvere il 5 x 1000 dell'Irpef ad una associazione ben precisa, discriminando tuttavia le altre pur avendo lo stesso diritto ma non lo stesso santo in paradiso.
A sollevare il problema era stato ieri mattina il responsabile dell'associazione “Radici”, Mattia Giansante che aveva fatto notare il comportamento istituzionale non proprio corretto.
La notizia è apparsa con oltre 24 ore di anticipo rispetto ai quotidiani di carta stampata ha permesso di organizzare una interrogazione da parte del consigliere comunale di An e di chiedere, dunque, spiegazioni al primo cittadino.
«Questa notizia», ha spiegato Alfredo Castiglione, «che ho trovato ieri mattina sul vostro sito, mi ha permesso di interrogare il sindaco di Pescara ieri sera, durante lo svolgimento del Consiglio comunale.
D'Alfonso ha detto di non saperne nulla, non so quanto fosse vero, ma in ogni caso ha redarguito in “tempo reale” l'assessore Luciani sull'accaduto. In ogni caso i consiglieri non ne sapevano nulla ed allora, con soddisfazione, ho mostrato la stampa del vostro articolo… mi sono permesso di pubblicizzare il vostro quotidiano».
Siamo certi allora di aver conquistato almeno un nuovo lettore, non fosse altro che per il fatto di aver capito quanto può guadagnarci il confronto politico.
Sono tuttavia ancora pochi i politici abruzzesi che frequentano il Web e che leggono e si informano nel modo più veloce e gratuito.
Lo sappiamo perché se solo una volta avessero ricercato una sola notizia inerente l'Abruzzo sarebbero con buona possibilità sbarcati su PrimaDaNoi.it, invece, pur essendo stati tutti contattati non sono ancora riusciti a prodursi in una sola risposta (e pensare che abbiamo chiesto di tenerci in considerazione per le loro comunicazioni).
Ma le cose stanno cambiando in fretta per fortuna di tutti…


Tornando al Consiglio comunale di ieri sera è stata approvata la mozione Belkacem sul diritto della casa.
Con 26 voti a favore su 27 presenti, il Consiglio comunale ha approvato una mozione presentata dalla consigliera comunale Latifa Belkacem (consigliera aggiunta per i cittadini immigrati) sul tema delle politiche per la casa degli immigrati.
La mozione, si legge nel dispositivo, impegna la giunta comunale «affinché siano definiti dagli organismi competenti i parametri di riferimento per il rilascio di idoneità degli alloggi da applicare nei confronti di cittadini stranieri che dispongono di alloggi privati, sia di quelli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica», secondo uno schema che prevede riduzione dei parametri abitativi finora richiesti. Ad esempio, per adempimenti come ricongiungimenti familiari, rinnovo di permesso di soggiorno e per i contratti di lavoro, se finora per 1 o 2 persone era necessario vivere in una abitazione di almeno 45 mq, con la mozione la superficie richiesta della casa si riduce a 38 mq.
«Sono soddisfatta dell'approvazione e degli interventi di diversi miei colleghi» dice Latifa Belkacem, «come è stato detto in aula questo è un grido di dolore dei cittadini immigrati su un tema che non è altro che un diritto: tutti chiediamo integrazione, ma occorre prendere provvedimenti adeguati affinché le politiche dell'integrazione diventino una realtà».

La seduta a tarda sera è stata poi aggiornata per le ore 16 di oggi, martedì 30 maggio.
L'assemblea discuterà dei 299 emendamenti (298 di minoranza, 1 di maggioranza) alla proposta di ratifica della delibera di giunta comunale «Iniziative per il miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia amministrativa».
Nella sessione di ieri il Consiglio ha approvato comunque la trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà delle aree Peep (attuazione della legge 448/98), i lavori di sistemazione e ampliamento piazza Colonna, la delibera sulla «ricognizione della spesa sostenuta dall'Ente dal 14 giugno 2003 al 31 dicembre 2005 relativa al contenzioso e ad altre situazioni debitorie ereditate dalle gestioni precedenti e gravanti sul bilancio dell'Ente» ed alcuni riconoscimenti di debiti fuori bilancio.


30/05/2006 9.29