Finanziaria 2006: il Presidente D’Agostino sollecita la mobilitazione dei Comuni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1447

Per discutere della proposta di Legge Finanziaria del Governo Berlusconi, che prevede drastiche ed indiscriminate riduzioni ai trasferimenti di risorse agli enti locali, il Presidente D'Agostino ha invitato i sindaci dei Comuni ed i Presidenti delle Comunità Montane della provincia ad un'iniziativa di mobilitazione. All'incontro, che si terrà mercoledì 12 ottobre, nella sala consiliare dell'Ente, dalle ore 11 in poi, parteciperanno anche assessori e consiglieri provinciali.
«La proposta di Legge Finanziaria– scrive nella lettera di invito Ernino D'Agostino – prevede riduzioni tali da far seriamente riflettere sul come sarà possibile redigere il bilancio di previsione per l'anno 2006. Vi invito a partecipare allla riunione proprio per discutere insieme a voi gli aspetti più salienti della proposta di legge ed i riflessi che la stessa potrà determinare sui bilanci degli enti locali».
Identica riunione sarà organizzata anche dalle altre tre Province abruzzesi, sottolinea D'Agostino, «appunto per dare al Governo centrale la dimostrazione della forte condivisione della nostra azione che deve vederci uniti e decisi nel rivendicare le nostre giuste prerogative».
Nel corso dell'incontro sarà esaminata una bozza del documento elaborato dall'UPI (Unione Province Italiane) Abruzzo, che tra le altre cose propone la riconsegna simbolica delle chiavi degli enti al Prefetto affinchè «si renda interprete presso il Governo dell'impossibilità di amministrare le città e la Provincia in presenza di una legge così iniqua e inaccettabile».
10/10/2005 14.59