Verticelli (Arssa): «Su Bruxelles investiremo molte altre risorse»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1275

ABRUZZO. Dopo le denunce di An l’assessore all’agricoltura Marco Verticelli anticipa a PrimaDaNoi.it la politica di espansione nella capitale belga centro della politica e degli affari in Europa.   LA DENUNCIA DI AN

ABRUZZO. Dopo le denunce di An l'assessore all'agricoltura Marco Verticelli anticipa a
PrimaDaNoi.it la politica di espansione nella capitale belga centro della politica e degli affari in Europa.


 
LA DENUNCIA DI AN



«Su questa storia non farò un passo indietro di un solo millimetro. Sono convinto dell'importanza di avere una base strategica a Bruxelles per intrecciare rapporti politici ed economici che possono permettere di aumentare il potenziale di dialogo nella nostra regione nel mondo. Stiamo già pensando ad aumentare la nostra dotazione organica e le nostre strutture d'appoggio in Belgio».
L'assessore Marco Verticelli a PrimaDaNoi.it rilancia sul caso del monolocale e dell'ambasciatore a Bruxelles, sollevato da alcuni consiglieri di Alleanza Nazionale.
Se questi ultimi avevano parlato di «spese folli» e di «favori politici all'ex governatore Antonio Falconio», l'attuale responsabile del comparto agricoltura della Regione respinge ancora una volta tutte le accuse e rilancia in maniera decisa la politica di espansione della nostra regione in Europa.
«Quelle dei consiglieri di Alleanza Nazionale sono solo polemiche strumentali e fuori luogo», dice a PrimaDaNoi.it Verticelli, «sugli sprechi e sugli investimenti sbagliati sono le ultime persone che possono parlare. Intanto la famosa “Casa Abruzzo” di Bruxelles, l'investimento tanto pubblicizzato dall'ex presidente Giovanni Pace, si trova in una zona della città molto decentrata e lontana dagli uffici e dalle sedi politiche più importanti, così da rendere difficoltoso seguire i lavori che si svolgono nelle varie sedi dell'Unione europea. Il nostro ufficio, invece, è stato un investimento vero e proprio e che darà i suoi frutti in un immediato futuro. Se è vero che il monolocale di 43 m² costa 5.000 euro, bisogna anche dire che questo si trova al centro della città e a due passi dal quartiere direzionale. Inoltre il nostro monolocale è fornito anche di spazi comuni acquistati insieme ad altre Regioni. Ci sono sale riunioni e servizi come la guardiania che sono comuni e sorgono in un palazzo importante».
La struttura, ribadisce ancora l'esponente dell'esecutivo regionale potrà ben rivelarsi una reale testa di ponte per espandere e diffondere nome e prodotti dell'Abruzzo.
Verticelli ribatte divertito anche sulle insinuazioni circa la ditta alla quale la Regione paga l'affitto e che «è una impresa internazionale e non ha alcun punto di contatto con noi».
L'assessore non sembra per nulla intimorito dalla questione sollevata dalla minoranza e promette che nel prossimo futuro saranno fatti nuovi investimenti in campo immobiliare che potranno permettere di allargare e sistemare meglio uffici e logistica, dove poter portare «nuovi dirigenti e dipendenti specificamente formati della nostra regione in Belgio».
«Se allora l'attuale sede dell'Arssa al momento è composta di due stanze con tre postazioni», spiega Verticelli, «è anche vero che fino a poco tempo fa, a mandare avanti quella struttura era soltanto un dipendente con ovvie ricadute sulla qualità e la quantità del lavoro svolto. Per questo ci sarà anche un incremento di personale che dovrà svolgere formazione in quei locali per essere preparato a raggiungere gli obiettivi che ci poniamo. Abbiamo bisogno di persone altamente specializzate e dalla solida formazione che siano in grado di far conoscere i prodotti della nostra regione. Per questo credo che si tratti di una stupidaggine colossale la strumentalizzazione messa in atto anche sulla figura di Falconio che a tutti gli effetti è un collaboratore della Regione dal prestigioso curriculum. E' lui che dovrà avvicinare imprenditori e politici e iniziare un lavoro di relazioni che poi gli altri dipendenti dovranno portare a termine».

21/03/2006 16.09