Cepagatti, Tar annulla Prg. Rifondazione: «tornare alle urne»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5876

CEPAGATTI. Il Tar ha annullato la Variante al Piano Regolatore Generale di Cepagatti.


Una variante che doveva essere il faro dello sviluppo della nuova Cepagatti, fatta votare in tutta fretta a ridosso della campagna elettorale, e che alla fine, a conti fatti, si sarebbe rivelata solo uno strumento di promesse elettorali.
«All'epoca della votazione», ricordano oggi il segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Corrado Di Sante, Walter Rapattoni e Danilo Sborgia, «avevamo fortemente contestato il metodo scelto per l'approvazione di tale variante. La votazione in blocchi non omogenei delle osservazioni era evidente che avrebbe portato all'annullamento».
Ma la fretta e soprattutto la competizione elettorale alle porte hanno portato in tutt'altra direzione.
In questo modo, secondo gli esponenti di Rifondazione si sarebbe determinato «il grave danno che oggi tutti i cittadini di Cepagatti si trovano a pagare».
«Le parole roboanti del sindaco Cola si sono risolte in una bolla di sapone», denuncia Di Sante.
Adesso gli esponenti dell'estrema sinistra ritengono che Cepagatti abbia bisogno di un Piano Regolatore «che sappia coniugare sviluppo urbano e tutela del territorio».
Ma dubbi vengono avanzati su chi debba farlo. «È evidente», continuano i tre, «che non può essere questa amministrazione a compiere una tale opera».
«Questo centrodestra», continuano da Rc, «è stato solo capace di mettere le mani nelle tasche dei cittadini, infatti da oltre due anni su terreni che, in virtù delle sentenza sono tornati agricoli, i cittadini stanno pagando l'Ici maggiorata».
Sborgia e Rapattoni ricordano che in due anni «c'è stato l'aumento della Tarsu, sono stati tagliati i servizi sociali, e le tante promesse si sono risolte in un nulla di fatto e molto spesso in un danno economico per la cittadinanza. Inoltre il sindaco di Cepagatti è tra i sostenitori dell'aumento delle tariffe dell'acqua».

06/07/2010 13.45