I Verdi ora alzano la voce e chiedono spiegazioni a Del Turco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

737

«Un incontro immediato ed urgente» per discutere della variazione al bilancio regionale 2006, che non ha tenuto conto di nessuna delle richieste dei Verdi.
Lo ha chiesto oggi Walter Caporale, capogruppo regionale Verdi, con una lettera inviata al presidente della Giunta Ottaviano Del Turco, all'assessore regionale al bilancio Giovanni D'Amico, ai capigruppo di maggioranza e agli assessori regionali.
«In questo primo anno di governo della Regione», scrive Caporale nella lettera inviata ai rappresentanti politici, «i Verdi, sebbene esclusi dalla giunta, hanno garantito con lealtà il proprio appoggio alla coalizione di centro e garantito, con la loro presenza costante nelle commissioni ed in aula, il numero legale per l'approvazione di queste come di altre leggi».
Ma essere ligi al dovere non è bastato. Se inizialmente erano arrivate rassicurazioni su un bilancio che avrebbe «tenuto conto delle sensibilità e delle richieste di tutte le forze politiche», oggi i Verdi devono constatare che qualcosa non è andato come ci si aspettava.
«Purtroppo», sottolinea Caporale, «da una attenta lettura della bozza di variazione, dei suoi allegati e dei vari emendamenti in discussione, ogni richiesta dei Verdi risulta totalmente mortificata». Tra tutti i punti mancanti i principali sembrano essere quello dei rifiuti, l'energia e la lotta al randagismo.
Su quest'ultimo i Verdi fanno notare che «l'Abruzzo è l'unica regione italiana che da tre anni “stanzia zero euro” per la lotta al randagismo. La Finanziaria 2006», continua Caporale, «ha stanziato per la lotta al randagismo la seguente cifra: zero euro. La variazione di bilancio 2006, prevede per la lotta al randagismo la seguente cifra: zero euro».
Niente quindi sembra essere cambiato e urge un incontro.
13/03/2006 15.46