Prg a Roseto, bozze in piazza ma arrivano i carabinieri

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2422

ROSETO. Continua la mobilitazione della Federazione della Sinistra, i consiglieri comunali Braca e Avolio, e un gruppo di cittadini per far conoscere il nuovo piano regolatore che l'amministrazione comunale si prepara ad approvare.

Queste manifestazioni, che sono state tenute domenica scorsa in piazza della Libertà e mercoledì a Cologna in concomitanza con l'assemblea di presentazione del prg organizzata dal Comune, si sono presto trasformate in vere e proprie riunioni pubbliche dove, di fronte alle tavole del nuovo Prg, si è animata la cittadinanza.
«C'è stata una straordinaria partecipazione», sostengono dalla Federazione della Sinistra, «per discutere e analizzare il futuro urbanistico della città, nonché gli eventuali conflitti di interesse dei nostri amministratori».
Ma mercoledì, durante l'assemblea di presentazione, raccontano sempre dalla Federazione, «i nostri amministratori, forse infastiditi da questa partecipazione e consapevolezza, hanno pensato bene di chiamare le forze dell'ordine pagate dai contribuenti per rimuovere le pericolosissime tavole del nuovo Prg che noi avevamo esposto pubblicamente. E' bene precisare subito che i carabinieri non hanno potuto contestare alcun illecito e che ad essere violato è stato solo spirito antidemocratico e irrispettoso dei cittadini della giunta comunale. Evidentemente quest'ultima ritiene che, ad un'assemblea pubblica di presentazione di quella che loro definiscono una “bozza” del prg, questo non possa essere visionato e che i cittadini, ai quali non viene neanche liberamente dato il microfono, non possano discuterne democraticamente neanche al di fuori».
Il comitato e i responsabili della manifestazione denunciano «l'assoluta gravità di quanto avvenuto» e la convinzione che i cittadini rosetani «non sono dei minorenni incapaci di comprendere da soli le “sacre carte” del PRG, né tanto meno degli “yes man” che si genuflettono senza opporsi ai disegni del potere, qualunque esso sia. Speriamo e crediamo in una partecipazione sempre più numerosa, che attraverso un comitato di cittadini, crei un movimento per la gestione realmente partecipata dell'assetto urbanistico comunale».
Le iniziative saranno ripetute a partire da domenica 25, alle ore 11, sempre in Piazza della Libertà a Roseto.

23/04/2010 8.32