Cordoma studia l'integrazione dei senegalesi. Forza Nuova boccia il progetto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3863

MONTESILVANO. Il sindaco di Montesilvano Pasquale Cordoma apre la strada ad una nuova collaborazione con i cittadini senegalesi che vivono in città.


Nei giorni scorsi ha fatto loro visita nel degradato quartiere di via Ariosto e giovedì prossimo una delegazione arriverà in Comune.
L'intenzione è quella di puntare verso una completa integrazione degli stranieri, a patto che si rispettino le leggi: «basta con la vendita di merce contraffatta», ha detto il primo cittadino, «stop ad appartamenti con 20 persone dentro e auto senza assicurazione».
A chiedere aiuto era stata proprio la numerosa comunità africana che ha spedito nei giorni scorsi una lettera al sindaco per chiedere aiuto.
Cordoma per il momento si sente ottimista e sa bene che se si riuscirà ad instaurare forme di collaborazione la situazione potrebbe migliorare.
Certo, non sarà un percorso semplice e di sicuro i miglioramenti non saranno visibili dall'oggi al domani ma la volontà di cambiare le cose sembra evidente.
Il sindaco si è detto anche pronto a dare un posto in consiglio a un cittadino immigrato come uditore, ma il rispetto delle regole è sempre il denominatore comune.
Scettico su tutta l'operazione il coordinamento cittadino di Forza Nuova.
«Davvero Cordoma può pensare che solo con un effimero dialogo gli oltre 300 inquilini di uno stabile (che ne può ospitare 5 volte di meno) inizino a spargersi sul territorio?», domanda il segretario Marco Forconi.
«Davvero crede che con una pacca sulla spalla la quasi totalità degli africani possano avviarsi ad un normale e legale percorso professionale? Ma davvero crede che le scorrerie notturne potrebbero terminare con una semplice ammonizione verbale?»
Forza Nuova al contrario chiedee che le forze dell'ordine «effettuino dei blitz senza sosta in quella zona, che vengano messi al setaccio tutti ‘phone center' di Montesilvano e di Pescara e che vengano denunciati immediatamente quegli italiani-sfruttatori che continuano ad affittare, irresponsabilmente e vergognosamente, appartamenti ad immigrati, il più delle volte irregolari, a prezzi stellari».
Forza Nuova ha annunciato un sit in di protesta davanti al Comune di Montesilvano giovedì prossimo, proprio in occasione della visita dei rappresentanti di via Ariosto.

23/03/2010 10.16