Berlusconi: «Letta capolista in Abruzzo per vincere»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1000



Quando Silvio Berlusconi vuole qualcosa è difficile che cambi idea. Continua in queste ore il braccio di ferro con Gianni Letta, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio che il Premier vorrebbe schierare come capolista azzurro al Senato in Abruzzo e nel Lazio.
«Con te vinciamo in due regioni», gli avrebbe detto, ma nonostante il corteggiamento serrato il sottosegretario non avrebbe ancora ceduto.
«Non se ne parla proprio», continua a ripetere. Fatto sta che il capo del Governo è certo che la sua “scesa in campo” potrebbe portare ad «una vittoria sicura» in Abruzzo, dove il suo collaboratore è molto amato. Il partito di Berlusconi sta lavorando in queste ore alla candidatura del sottosegretario che nel giro di pochi giorni dovrà dare la sua risposta definitiva.
Gianni Letta è originario di Avezzano, in provincia dell' Aquila, città in cui è amatissimo e alla quale è rimasto sempre legato. Proprio lì cominciò giovanissimo la carriera di giornalista come corrispondente per la Rai. Arrivato a Roma viene assunto al ''Tempo'', di cui diventerà anche direttore nel 1973.
Gianni Letta è stato più volte negli ultimi tempi elogiato e indicato quale modello di impegno dal premier per le sue «14 ore al giorno di lavoro a Palazzo Chigi». Se fino a qualche giorno fa il suo destino sembrava essere il Quirinale (in caso di vittoria forzista), adesso Berlusconi ha bisogno di lui “sul campo”.

02/03/2006 10.40