Spoltore Libera contro Pdl: «Rosini è l’unico abusivo di centrodestra»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8928

SPOLTORE. Si è costituito nei giorni scorsi un nuovo gruppo politico “Spoltore Libera”, «assolutamente indipendente». Area politica di appartenenza: centrodestra.


Fanno parte del nuovo gruppo i consiglieri comunali Valerio Spadaccini (attuale presidente Consiglio Comunale) e Marco Della Torre (capogruppo Comunale), Francesco Tartaglione ex vice presidente Comunale An di Spoltore (responsabile Commissione P.R.) e Claudio Santurbano (attuale assessore ai Lavori Pubblici) ex presidente comunale An di Spoltore.
Il gruppo ribadisce la propria appartenenza all'area politica del centrodestra «nei confronti della quale condivide fortemente principi e valori».
E non mancano stoccate al Pdl che nei giorni scorsi aveva criticato proprio la nomina del nuovo assessore Santurbano, una volta esponente di Alleanza Nazionale.
Da Enio Rosini erano arrivati duri attacchi e accuse di essere «voltagabbana e carneadi senza consenso».
Tartaglione ricorda all'esponente del Pdl: «lei stava portando avanti, insieme ad alcuni suoi amici della ex componente di Forza Italia un possibile accordo con il sindaco Ranghelli, ed avevate già raggiunto un accordo di massima tenendo completamente all'oscuro di tutto la componente ex Alleanza Nazionale e tanti altri amici?»
Per Tartaglione, inoltre Rosini sarebbe «padrone assoluto» del suo partito dal momento che «qualsiasi decisione sia in Consiglio che fuori non è mai stata discussa nel partito».
Ne sarebbe prova anche la continua candidatura dello stesso Rosini «è sempre stato il solo ed unico a proporsi: come sindaco nel 2007, come Consigliere Regionale nel 2008 e come Consigliere Provinciale nel 2009, nonostante la componente di ex Alleanza Nazionale in alcune di queste candidature fosse in disaccordo».
«Rosini», continua Tartaglione, «non deve assolutamente permettersi di parlare di “presunti ex centrodestra” e “di valori del centrodestra di queste persone”, poiché tra i valori del centro destra rientra proprio la pari dignità nelle scelte politiche ed amministrative, cose che lui non sa cosa siano».
«Se c'è qualcuno abusivo di centrodestra è proprio lei», chiude il responsabile di Spoltore Libera, «che ha utilizzato e continua ad utilizzare il partito a proprio uso e consumo affiancato da alcuni suoi fedelissimi».

03/11/2009 12.29