Pianella: cambio della guardia nella giunta D’Ambrosio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1285

Cambio della guardia all'interno della giunta D'Ambrosio, al Comune di Pianella. A partire da questa mattina il consigliere Giuseppe Nepa, eletto tra le fila di Rifondazione Comunista, ha ricevuto la nomina di assessore ed è subentrato a Taddeo Manella, area Margherita, che è dunque tornato sugli scranni di consigliere.
«Si tratta di un avvicendamento dovuto – ha spiegato il sindaco Giorgio D'Ambrosio – e, soprattutto, stabilito sin dall'inizio della mia legislatura: già all'indomani della mia elezione a sindaco, con tutte le forze di maggioranza, ci eravamo impegnati a fare, a metà governo, una rotazione tra gli assessori, in modo da garantire un'equa presenza e rappresentanza nell'esecutivo, a tutti i partiti politici che avevano concorso alla vittoria. Dunque tale cambio non ha provocato né causerà in futuro scossoni agli equilibri della nostra alleanza».
Giuseppe Nepa ha assunto le deleghe dei servizi sociali e della sanità, settori dei quali, in realtà, si è già occupato sin dall'inizio della legislatura in qualità di consigliere comunale delegato.
Congelate, per ora, le deleghe invece sin qui affidate a Taddeo Manella, ossia attività produttive, Polizia urbana e politiche della famiglia.
«Le ho momentaneamente congelate – ha puntualizzato il sindaco Giorgio D'Ambrosio – perché intendo riaffidarle proprio a Manella in qualità di consigliere delegato, in modo che non venga interrotto l'ottimo lavoro sin qui da lui svolto come assessore. E credo che, anche su questa decisione, ci sia l'accordo e il consenso di tutta la maggioranza. Dunque per ora ringrazio Taddeo Manella per il costante impegno prestato nel mio governo: in questi ultimi anni ha fatto molto per il rilancio del lavoro e anche per il settore delle colture e sono sicuro che molto continuerà a fare in futuro dagli scranni del Consiglio. Ma soprattutto non escludo che, in altre situazioni, gli possano essere affidati nuovi incarichi di rilievo e responsabilità. Nel frattempo, l'avvicendamento operato, ci consentirà di avere, all'interno della giunta, la presenza di tutte le componenti della nostra alleanza, ossia Margherita, Democratici di Sinistra, Indipendenti e Rifondazione comunista, dunque un centro-sinistra allargato, con cui intendo portare avanti il lavoro della nostra amministrazione comunale».

23/02/2006 9.48