Coletti contro Di Giuseppantonio, «il bluff dell’Udc che durerà molto poco»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1961

PROVINCIALI CHIETI. CHIETI. Il presidente uscente Tommaso Coletti, e prossimo candidato del Pd, contro il suo avversario Di Giuseppantonio (Udc).

«A pochi giorni dall'ufficializzazione della candidatura di Enrico Di Giuseppantonio per la coalizione del centrodestra», nota Coletti, «continuano a proliferare le manifestazioni di forte indecisione dell'Unione di Centro».
E il presidente- candidato cita proprio il leader dell'Udc, Pie Ferdinando Casini che «senza timori dichiara di non volersi confondere né con la sinistra ma neanche con la destra, ponendosi in questo modo in forte contrapposizione con le scelte fatte localmente dal suo partito per le elezioni provinciali».
Per Coletti le parole di Casini «rinnovano la testimonianza del grande caos all'interno dell'Unione di Centro o meglio delle sue reali intenzioni che, in questo modo, sostengono e rivelano –allo stesso tempo- il carattere di “trucco” dell'alchimia elettorale per la Provincia di Chieti».
Manca appena un mese all'apertura delle urne, «e già all'interno della improvvisata coalizione», continua Coletti, «emergono quindi i primi sentori di divisione e soprattutto le primissime avvisaglie di quello che potrebbe essere –all'indomani della tornata elettorale- dei rappresentanti del centrodestra a cui gli elettori vorranno dare il proprio consenso».

04/05/2009 11.05