Elezioni, tra Pdl e Udc è riscoppiato l’amore

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3791

ABRUZZO. Pdl e Udc hanno raggiunto l'intesa per le prossime elezioni amministrative di giugno nelle quattro province abruzzesi e nei comuni di Pescara e Teramo.

Quando gli amori risbocciano riservano le sorprese. Udc e Pdl hanno messo da parte divergenze d'opinione e contrasti e adesso hanno deciso di correre uniti alle prossime elezioni.
E' stata una scelta obbligata, fanno capire, «per dare continuità ad un progetto unitario che da anni in Abruzzo ha visto le forze dei due schieramenti politici sposare analoghi percorsi e strategie nell'ambito degli Enti locali».
La convergenza è stata raggiunta per la candidatura di Enrico Di Giuseppantonio alla presidenza della Provincia di Chieti, mentre il Pd schiererà con ogni probabilità l'uscente Tommaso Coletti.
Condivisione anche per le candidature già individuate a livello locale: prime tra tutte quella di Luigi Arbore Mascia per il Comune di Pescara e di Maurizio Brucchi per il Comune di Teramo.
Entro pochi giorni saranno ufficializzati anche i nomi dei candidati nelle altre province abruzzesi mentre continuano le ultime rifiniture.
E intanto la macchina elettorale sta scaldano i motori. Entro il 23 aprile, infatti, dovranno essere convocati i comizi elettorali, con appositi provvedimenti predisposti dai Prefetti.
E già tra domenica e lunedì, intanto, scade, per quanto riguarda le europee, il termine per depositare i contrassegni di lista presso il ministero dell'Interno.
A seguito del decreto del Viminale sulla determinazione della data del voto, emanato il primo aprile scorso, è stata diramata una comunicazione ai Prefetti perché possano predisporre i provvedimenti per la convocazione dei comizi elettorali entro il quarantacinquesimo giorno precedente il voto. Il 23 aprile, appunto.
In questa data scatteranno ufficialmente le operazioni preelettorali, con l'affissione, in tutti i Comuni interessati dalle consultazioni, del manifesto firmato dal sindaco con cui si informano gli elettori della data di svolgimento delle elezioni, e dell'eventuale turno di ballottaggio, e con la pubblicazione del manifesto con l'annuncio dell'avvenuta convocazione dei comizi.
Quanto ai contrassegni di lista, per le europee dovranno essere depositati dalle ore 8.00 di domenica 19 aprile alle ore 16.00 di lunedì 20.
Per le amministrative, invece, il termine per depositare le candidature presso gli uffici elettorali è fissato tra le ore 8 dell'8 maggio e le 12 del giorno successivo.

15/04/2009 17.05