Proletari@ arriva anche a Teramo e provincia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1413

TERAMO. «Mai più accordi con il Pd». L’invito è arrivato da Marco Rizzo, europarlamentare del Pdci e promotore di Proletari@, un nuovo progetto politico.

«Il nostro gruppo», spiega Eternino Fortunato della sezione di Teramo,
«è aperto a tutti coloro che ritengono il superamento dell'attuale
modello di società capitalistica l'obiettivo fondamentale della
battaglia sociali e politica».
Si tratta di una lavagna telematica «e non solo che punterà a
collegare i conflitti, uno strumento rivoluzionario dall'alto e dal
basso, il cui fine sarà la ricomposizione di un'azione e di una
identità di una nuova classe proletaria che è oggi sempre più
sfruttata e sempre più frammentata».
Proletari@ chiede a tutti gli organismi politici locali, provinciali
e regionale d'Abruzzo dei Comunisti Italiani e di Rifondazione
Comunista «di battersi dentro e fuori le istituzioni per chiedere e
ottenere la stabilizzazione definitiva e nella maniera più dignitosa
dei dodici precari della Val Vibrata e di tutti gli altri precari che
vivono una situazione similare d umiliazioni e vessazioni nelle
fabbriche, nei cantieri edili, nei centri commerciali».
Si chiede anche di approvare «un percorso con istituzioni,
sindacati, imprenditori, che porti ad eliminare il lavoro sommerso, o
lavoro nero, che troppo spesso, si trasforma in ricatti incrociati tra
clandestinità e trattamenti schiavisti di persone senza scrupoli,
involontariamente favoriti da leggi permissive e da controlli troppo
blandi».

25/02/2009 9.55