Manoppello, salta l'assessore e i Verdi insorgono

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1933

MANOPPELLO. Era nell'aria già da qualche tempo e nei giorni scorsi è arrivata la conferma. A quanto pare la sostituzione sarebbe dovuta a pressioni interne dal Pd.

Il sindaco di Manoppello ha revocato l'incarico all'assessore dei Verdi, Bruno Centurione. A prendere le sue difese, adesso, è il segretario regionali dei Verdi che ha scritto una lettera al sindaco di Manoeppello, Gennaro Matarazzo.
«Il sindaco», scrive Caporale, «non ha mai messo in discussione l'operato del suo assessore» ma non solo «con una lettera il giorno dopo la revoca esprime "apprezzamento per l'eccellente lavoro svolto durante i primi 2 anni e oltre di amministrazione"».
In attesa di avere chiarimenti in merito Caporale ha espresso la propria solidarietà ed il mio sostegno a Bruno Centurione «che ha lasciato un'impronta verde nel suo operato di assessore», ha sottolineato Caporale, «e che tra le altre cose ha aperto, a sue spese, il primo – ed unico – Cimitero per animali in Abruzzo».
Se la revoca dovesse essere confermata, i Verdi hanno fatto sapere che metteranno in discussione la partecipazione alle elezioni provinciali di Pescara con il centrosinistra.
05/02/2009 9.16