Dopo la tempesta, «tutto risolto tra Pd e Udeur»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2712

L’AQUILA. Si sono incontrate ieri le delegazioni provinciali del Partito Democratico e dei Popolari per l’Udeur.


L'incontro «è stato cordiale e risolutivo», hanno commentato Michele Fina (segretario provinciale) e il senatore Massimo Brutti (commissario Pd). I fraintendimenti maturati nei giorni scorsi «sono stati totalmente chiariti»: l'Udeur mantiene a livello provinciale, così come nel Comune Capoluogo, l'adesione all'alleanza di centrosinistra.
Parteciperà, dunque, agli incontri del ricostituito tavolo a partire dal prossimo.
I rapporti tra alleati «saranno improntati al massimo rispetto delle persone che animano e dirigono i reciproci partiti, al riconoscimento delle determinazioni e dell'autonomia di ognuno», ha assicurato Brutti.
«Comincia un percorso comune volto ad affrontare le difficoltà che vive il nostro territorio. L'alleanza è al lavoro ma non resterà chiusa in sé stessa». Le prossime saranno settimane del confronto e del dialogo con forze sociale, rappresentanze di categorie e altre forze politiche che non condividono le ricette della destra.
Anche l'Udeur ha manifestato apprezzamento per l'operato dell'amministrazione provinciale «e condividerà il percorso di costruzione della proposta politica in vista della prossima competizione elettorale».
Gli scontri erano nati a causa della mancanza di convocazione dell'Udeur ad un tavolo politico che aveva raggruppato tutte le forze del centrosinistra.
23/01/2009 9.27