Antonio Verini (Ld):«Ripristinare il finanziamento per L’Aquila Rugby»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1157

L’AQUILA. Sarebbe stato tagliato tra gli altri un finanziamento al rugby aquilano.
A lanciare l'allarme è Antonio Verini (Ld) secondo il quale nel collegato alla finanziaria che sarà sottoposto al giudizio del Consiglio Regionale, «in nome di un taglio che si definisce generalizzato e che invece generalizzato non è affatto», sia stato annullato il finanziamento annuale destinato all'attività dell'Aquila Rugby.
La squadra è «unica equipe di rilievo nazionale da decenni , che lo sport abruzzese possa vantare, e quindi patrimonio di orgoglio, di tutta la regione».
«Ora, nel caos che regna sovrano nelle casse regionali», dice Verini, «io comprendo che sia necessaria una razionalizzazione di tutte le spese; questo lo accetto e lo condivido; ma non accetto e non accetterò mai, che il taglio riguardi solo alcune spese e, in particolare, quelle che investono la dignità di un capoluogo, attentato da tutti i lati da una politica violenta che proviene dalla costa. Ora è il turno della squadra di rugby che, da sola, non può per definizione, sostenere il costo di una stagione di livello nazionale, non essendo questo sport ancora in grado di avvalersi delle ragioni economiche di sponsor e di tv, che invece sostengono altri sport. E' in nome di questa realtà che chiunque conosce, che è da anni oramai consolidato, un finanziamento che copre parte delle ingenti spese che la squadra cittadina affronta per la sua stagione. Si sappia molto chiaramente che, senza questo aiuto, a L'Aquila la squadra che tutti amano, fallirà».
Verini rivolge allora un invito alla giunta regionale, al Consiglio, a tenere conto che, anche «questo sacrificio sul bilancio, investe non solo gli aspetti sportivi, ma incide sul morale, sull'orgoglio di una città intera che non merita di essere messa in ginocchio ulteriormente. Il territorio aquilano, a fronte di 100 euro di tasse che paga, ne vede tornare indietro sotto forma di investimenti e di servizi, solo 70».
«Non chiediamo elemosine, ma solo giustizia finanziaria, seguendo il principio del federalismo fiscale oggi tanto di moda. Il giusto e il necessario, non l'ingiusto e il superfluo, noi lo pretendiamo», dice Verini che in virtù di questo ragionamento, presenterà in bilancio un emendamento che inserisca nuovamente la quota destinata all' Aquila Rugby.

15/09/2008 15.56