Consiglio Provincia dell’Aquila: ok ai bilanci

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1375

L’AQUILA. Seduta di consiglio provinciale proficua con tutti i punti all’ordine del giorno votati ed approvati. Molti di questi riguardano da vicino i cittadini, come il regolamento delle caldaie, ma «particolare soddisfazione» è stata espressa dalla presidente Pezzopane per i «bilanci in ordine».

Tra gli argomenti più importanti, il Rendiconto di gestione 2007, che si è chiuso con un avanzo di amministrazione di 13 milioni di euro.
«Risorse che non abbiamo potuto spendere per i limiti imposti dal patto di stabilità e dagli antichi debiti fuori bilancio», ha spiegato l'Assessore al Bilancio Oreste Cambise, «un patto di stabilità che anche quest'anno riusciamo a rispettare senza affanno, conseguendo nel contempo importanti risultati nella riduzione delle spese di gestione del personale e di quelle per gli interessi. Tra il bilancio di previsione e quello esecutivo è stato registrato dalla Corte dei Conti uno scostamento di appena il 3% - conclude Cambise – segno che i conti li sappiamo fare e soprattutto abbiamo progetti concreti e con le gambe, non castelli che poi restano a mezz'aria».
E' approdato in Consiglio oggi, ed è passato all'unanimità, anche il “Regolamento per il Controllo e Rendimento degli Impianti Termici” del territorio provinciale.
Riguarda tutti i residenti nei comuni sotto i 40.000 abitanti. Il Regolamento, proposto dal Consigliere e Presidente della Commissione Ambiente Benito Marcanio, prevede il controllo degli impianti termici e delle caldaie del territorio ed il rilascio di un bollino verde di avvenuta certificazione energetica.
Il servizio ha lo scopo di salvaguardia della salute pubblica, miglioramento della resa energetica degli edifici e difesa dell'ambiente in termini di emissioni in atmosfera.
Il regolamento è stato redatto in collaborazione con le categorie dei manutentori. E' in corso di elaborazione il bando che dovrà fissare tempi e modalità per accedere alla certificazione. Saranno interessate dal provvedimento circa 70.000 famiglie.
La seduta di oggi ha inoltre votato l'adesione della Provincia alla società Borghi Autentici – Appennino d'Abruzzo, costituita dalle comunità montane ed i 9 Comuni che aderiscono al progetto, ideato e perseguito dalla Provincia stessa.
«Si è votato un aumento di capitale, a cui l'Ente partecipa con 5000 euro, necessario esclusivamente a portare avanti i progetti», ha specificato l'Assessore Michele Fina «non esistendo spese di struttura. La società infatti non ha dipendenti ed il CDA non percepisce indennità. Presto – ha annunciato Fina – entreranno nella società la Regione e alcuni enti e soggetti che si occupano di promozione del turismo sostenibile di qualità».
Infine, la Presidente Stefania Pezzopane ha ringraziato il Presidente della Commissione Vigilanza e Garanzia Giuseppe Placidi, che ha relazionato con consueta serietà e scrupolo, sul lavoro di controllo effettuato dall'organismo, riguardo le attività svolte dall'Amministrazione. Non ci sono stati rilievi.

30/06/2008 15.04