Il Comune dell’Aquila nella Fondazione dell’Università

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1221

L’AQUILA. La giunta comunale dell’Aquila ha dato stasera il via libera alla proposta di delibera di adesione della Municipalità alla fondazione Università dell’Aquila. Lo ha reso noto il sindaco Massimo Cialente, che ha precisato che il provvedimento sarà posto all’attenzione del Consiglio comunale, per l’approvazione definitiva «in tempi strettissimi».
Per formalizzare la presenza del Comune nella fondazione, sono stati stanziati 100.000 euro, quale contributo al patrimonio dell'organismo, e altri 10.000 quale compartecipazione alla gestione della fondazione per l'anno in corso.
«Finalmente, dopo tre anni dalla costituzione di questa struttura, riusciamo a sanare una pendenza piuttosto a grave e a sancire il nostro ingresso nella fondazione – ha dichiarato Cialente – operazione possibile solo adesso, visto che appena da pochi giorni è stato dato l'ok a una variazione di bilancio che ha consentito di reperire le somme mancanti per formalizzare l'adesione. E' vero, forse un anno di governo è un periodo lungo per concludere una procedura del genere, ma vorrei sottolineare ancora una volta che la situazione disastrosa dell'amministrazione comunale, da me trovata all'indomani del mio insediamento, soprattutto sotto il profilo economico finanziario, ha reso problematico anche il completamento di tale percorso. Di questo mi scuso con l'università dell'Aquila, ma l'importante è che l'obiettivo sia stato centrato. Ed è stata questa amministrazione a farlo».
Cialente ha voluto ricordare che la presenza del Comune capoluogo nell'organismo in questione «è uno dei punti forti del programma di mandato. Un traguardo fortemente voluto e ormai prossimo a essere ufficialmente tagliato. Ho sempre ritenuto – ha proseguito il sindaco – che l'ateneo cittadino abbia un ruolo fondamentale nello sviluppo dell'Aquila. Portata a termine questa operazione, sarà possibile continuare sulla strada della collaborazione su problemi reali e concreti, unitamente a tutti gli altri soggetti della nostra società civile».
Secondo lo statuto, la fondazione Università ha il compito, tra gli altri, di promuovere le attività didattiche, formative e di ricerca, di realizzare servizi e iniziative diretti a favorire le condizioni di studio e di supporto all'attività scientifica e di realizzare e gestire, nell'ambito della programmazione dell'università, strutture di edilizia universitaria e altre strumentali, che siano di supporto all'attività istituzionale dell'ateneo.

27/06/2008 11.14