Aceto (Udeur): «il consiglio regionale snobba la salute degli abruzzesi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2113

L'AQUILA. Nel corso dell'ultimo consiglio regionale si sarebbe dovuta discutere una mozione su l'attivazione di un'indagine epidemiologica sulla popolazione della Val Pescara in merito alla vicenda "acqua". Ma in realtà della questione non se ne è parlato affatto…
Il comitato regionale di Rifondazione comunista sostiene la richiesta presentata dal consigliere regionale Aceto di avviare un'indagine epidemiologica tra le comunita' coinvolte dall'inquinamento della falda acquifera causata dalla discarica abusiva di Bussi e dai mancanti controlli effettuati in questi anni.
«Agire oggi - si legge in una nota di Rc - e' il minimo che si debba fare nei confronti della popolazione per capire i danni subiti».
La mozione doveva essere discussa all'ultimo consiglio regionale ma in realtà non è successo. «E' grave», continua Rifondazione, «che il Consiglio regionale abbia trovato il tempo di destinare 5 milioni di euro all'Eurobasket e non di affrontare il tema della salute dei cittadini».
Dello stesso avviso anche il consigliere Aceto che aveva proposto la
mozione: «non riesco ancora a spiegarmi», ha detto l'esponente dell'Udeur, «la motivazione che ha impedito la discussione della mozione. Al momento in cui il presidente Roselli ha annunciato l'arrivo nel banco della presidenza delle formali dimissioni dell'Onorevole Ginoble da Consigliere Regionale ha chiuso precipitosamente la seduta del Consiglio. La seduta del Consiglio è stata aperta per quasi tutta la giornata, e per questo non riesco a capacitarmi di questa coincidenza. I Consiglieri regionali di maggioranza hanno lasciato passare sotto silenzio questo fatto, ma come è possibile?».
26/06/2008 9.30