«Cerulli Irelli è meglio dei consulenti del centro destra e costa meno»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1795

L’AQUILA. Il presidente Del Turco risponde oggi dopo l’ondata di polemiche generata dal centrodestra che critica le consulenze affidate al noto avvocato abruzzese. Nei giorni scorsi Mario Amicone, presidente della commissione di vigilanza aveva presentato una interrogazione. LE ACCUSE
«Le perplessità del centrodestra sulla consulenza all'avvocato Vincenzo Cerulli Irelli, professore ordinario di diritto amministrativo presso 'La Sapienza', con un curriculum vitae pieno di esperienze politico-amministrative di altissimo livello, sono l'ultimo, disperato, tentativo di screditare l'operato della Giunta regionale».
E' questa la replica del presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, alle polemiche sollevate in questi giorni dall'opposizione sul conferimento dell'incarico al professionista.
«Il Tar dell'Aquila - aggiunge Del Turco - ha confermato la legittimità della legge regionale sullo spoil system, contro la quale l'opposizione di centrodestra ha inscenato una battaglia politica tanto disperata quanto umiliante per l'intera Assise regionale. Oggi - sottolinea ancora il Presidente - gli abruzzesi hanno la conferma che le scene deplorevoli, alle quali abbiamo assistito la scorsa estate, sono servite solo ad abbassare il livello del dibattito politico e non, come qualcuno si ostina a far credere, a difendere la democrazia e tanto meno l'interesse collettivo. I ricorsi che hanno 'paralizzato' le attività degli Enti regionali sono, infatti, stati avanzati a propria tutela delle persone, scelte dal centrodestra nel corso degli ultimi mesi della passata legislatura, che non hanno voluto accettare il cambiamento richiesto dagli elettori nelle ultime elezioni regionali. Vorrei ricordare - puntualizza infine Del Turco - a chi oggi si indigna per la consulenza affidata ad uno dei maggiori esperti nazionali di diritto amministrativo che difende con successo le ragioni dell'Esecutivo, le imbarazzanti consulenze affidate nella passata legislatura dal precedente governo di centrodestra. Una su tutte, quella di 200.000,00 euro affidata ad un 'consulente costituzionalista' per la stesura del nuovo Statuto regionale che, come tutti sappiamo, dopo essere stato ricorretto ben tre volte per palesi incongruenze con la Costituzione italiana, è stato bocciato dallo stesso governo nazionale che ha avanzato ricorso alla Corte costituzionale. Il professor Cerulli Irelli - conclude Del Turco - costerà molto meno, pur garantendo un lavoro i cui risultati sono certamente più apprezzabili».
14/01/2006 12.20