Al prossimo consiglio comunale le vicende Sed e Asi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1106

L’AQUILA. La quinta commissione consiliare, Garanzia e Controllo, investirà il Consiglio comunale dell’Aquila delle problematiche che stanno vivendo due delle società partecipate dal Comune, il Sed e l’Asi. Lo ha reso noto il presidente della commissione, Enzo Lombardi, al termine della riunione dell’organismo che si è tenuta oggi.

«Quanto al Sed spa – ha osservato Lombardi – la commissione ha potuto rilevare il progressivo deterioramento sia sociale che nei rapporti patrimoniali, situazione che va tenuta in forte considerazione, anche perché si tratta dell'unica partecipata che ha un socio privato al 49%, la Maggioli. Abbiamo accertato, in qualche modo sollecitati anche dal sindaco, che esiste un debito di circa 2 milioni di euro che il Sed vanta nei confronti del Comune per i servizi resi. Inoltre, la consistenza patrimoniale e societaria, almeno per quello che la commissione ha potuto rilevare nella riunione odierna, è tale da rendere necessaria una drastica riduzione dei costi, che appaiono molto elevati rispetto alle oggettive funzioni che il Sed svolge e alle sue effettive capacità finanziarie. Per tutti questi motivi, abbiamo chiesto al Consiglio comunale di esaminare attentamente tutti gli aspetti del Sed e di prendere le decisioni conseguenti».
Lombardi ha inoltre dato notizia dell'esito dell'audizione con i rappresentanti dell'Asi.
«Il presidente, Salvatore Placidi, - ha sostenuto il presidente della quinta commissione – ha lamentato l'inconsistenza della società che dovrebbe gestire tutto il patrimonio comunale. L'azienda, da ben cinque anni, secondo quanto riferito dal suo massimo dirigente, non viene messa in condizioni di operare, né di sovrintendere ad alcun compito. Anche la gravità di questa situazione necessita di un approfondimento da parte dell'aula consiliare».
Lombardi ha infine comunicato che lunedì 5 maggio, alle 9.30 in prima convocazione e alle 10 in seconda, la commissione Garanzia e Controllo tornerà a riunirsi «per affrontare e definire la bozza di relazione, da inviare al Consiglio comunale, su alcune questioni riguardanti l'Asm, sia per quanto attiene i servizi resi che per l'acquisto del capannone nel nucleo di Bazzano, che per la ben nota vicenda riguardante la triturazione, il trattamento e il trasporto dei rifiuti».

29/04/2008 8.22