Comunità Maiella Morrone: è nato il gruppo consiliare "Sinceramente Majella"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

927

ABRUZZO. Si è costituito il nuovo gruppo consiliare Sinceramente Majella, al quale hanno aderito 9 consiglieri, per sollecitare un nuovo metodo, oltre che progetto, per il governo della Comunità Montana Majella Morrone.
A darne notizia è Mario Crivelli, sindaco di Sant'Eufemia a Majella e capogruppo del neo costituito gruppo consiliare al quale hanno aderito, oltre ad Angelo D'Ottavio, sindaco di San Valentino, i consiglieri Domenico Tracanna, Fabio Argirò, Croce Scipione, Eriberto Di Loreto, Alessandra Lupone, Christian Salutari e Patrizio De Angelis.
«Auspichiamo una nuova stagione di governo», ha detto Crivelli, «che parta dalle esigenze dei cittadini e non da quelle dei partiti e se questo non dovesse avvenire, saremo pronti a dare battaglia in tutte le sedi opportune ad una maggioranza obsoleta, senza numeri e senza stimoli, che ormai da troppi mesi si trascina stancamente, oltretutto nel dubbio della legittimità, nonostante l'impegno di alcuni amministratori».
Già nei giorni scorsi il nuovo gruppo si è dato da fare: in occasione del Consiglio della Comunità Montana è mancato il numero legale e Sinceramente Majella ha trasmesso una nota al Prefetto, nella quale si chiedono ulteriori informazioni sulla legittimità degli amministratori attualmente in carica, anche in seguito ad una precedente nota dello stesso Prefetto Orrei.
«Siamo pronti a sostenere un nuovo progetto», ha continuato il capogruppo, «ma non siamo disponibili ad avvallare scelte che possano, in qualsiasi modo, essere negative per le sorti del nostro territorio, ed in questi ultimi anni sta avvenendo proprio questo. Ci auguriamo che questa nostra azione stimoli una riflessione negli uomini della maggioranza, la Giunta in carica rischia di essere illegittima e di conseguenza tutte le attività che essa pone in essere, in particolare l'attuazione del Piano Sociale di Zona, quasi 2 milioni di euro all'anno a favore di anziani e non autosufficienti».
Martedì prossimo, in seconda convocazione, il Consiglio della Comunità Montana è convocato «per prendere decisioni molto importanti».
28/04/2008 15.33