Tarsu a Roseto: il consiglio ha approvato le riduzioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1148

ROSETO. Dal 1 gennaio 2008, le categorie sociali con maggiori difficoltà, potranno usufruire di speciali agevolazioni per il pagamento della Tarsu, la tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.
«Grazie alla modifica al regolamento comunale, approvata a maggioranza nel corso dell'ultimo Consiglio», ha spiegato l'assessore al Bilancio Enio Pavone, «l'amministrazione ha individuato diverse fasce deboli che maggiormente hanno sofferto per gli aumenti della tariffa. Così nel momento in cui abbiamo avuto la disponibilità di somme adeguate abbiamo attivato l'iter per le agevolazioni dando una prima significativa risposta alle esigenze di equità sociale».
Le agevolazioni speciali riguardano in particolare i portatori di handicapp gravi riconosciuti in base alla legge 104 (art.3, comma 3) che potranno usufruire di una riduzione del 50% per l'abitazione principale. Agevolazioni anche per i pensionati con nucleo familiare a se stante ( n. 2 pensionati) che potranno avere una riduzione del 40%; il pensionato che vive da solo (famiglia mononucleare) avrà una riduzione del 20% che si aggiunge alla riduzione del 30% già concessa per l'abitante single; il soggetto che all'interno della propria famiglia ha almeno tre figli minori, disoccupati o studenti, che potrà avere una riduzione del 40%.
Naturalmente i richiedenti non dovranno superare il reddito minimo fissato dalla normativa.
« Il provvedimento adottato a favore delle fasce deboli è il primo tassello di una attività più generale svolta dall'amministrazione», ha commentato soddisfatto il sindaco Franco di Bonaventura «Le agevolazioni per le persone più esposte infatti saranno coperte con risorse diverse da quelle derivanti dalla Tarsu».
Si tratta di 50mila euro provenienti da fondi ordinari, frutto di attenta verifica e che oggi ci permettono di ridistribuire risorse a favore di chi ha più bisogno. «Naturalmente», ha continuato il primo cittadino, «se in futuro ci saranno le condizioni, interverremo nuovamente per applicare ulteriori riduzioni».
Per avere le agevolazioni bisogna fare una domanda nella quale vanno dichiarate le proprie condizioni.
I moduli saranno messi a disposizione dei cittadini presso l'ufficio ragioneria.
Le domande vanno presentate entro il 30 maggio prossimo.
28/03/2008 14.27