Viabiltà: 38 milioni di euro alla Provincia dell’Aquila, 30 a quella di Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1108

L’AQUILA. Oltre 38 milioni di euro destinati alla Provincia dell’Aquila per interventi sulla viabilità nei prossimi tre anni, di cui 16 milioni nel 2008. Questo quanto previsto nel nuovo programma triennale 2008/2010, sulla scorta di un accordo siglato oggi a Pescara, tra la Regione Abruzzo e le quattro province abruzzesi.


L'AQUILA. Oltre 38 milioni di euro destinati alla Provincia dell'Aquila per interventi sulla viabilità nei prossimi tre anni, di cui 16 milioni nel 2008. Questo quanto previsto nel nuovo programma triennale 2008/2010, sulla scorta di un accordo siglato oggi a Pescara, tra la Regione Abruzzo e le quattro province abruzzesi.Con la firma di ieri si conclude l'iter, avviato un anno fa con la sigla di un verbale, con cui la Regione Abruzzo si impegnava a ripartire le risorse disponibili, per finanziarie una serie interventi indicati da ciascuna Provincia, ritenuti prioritari.
All'incontro, convocato a Pescara erano presenti il Segretario generale della giunte regionale Lamberto Quarta e, per la Provincia dell'Aquila, la Presidente Stefania Pezzopane e l'assessore alla Viabilità Pio Alleva.
Sono 21 gli interventi chiesti ed ottenuti dalla Provincia dell'Aquila. Tra questi la bretella di collegamento tra l'autostrada A24, all'altezza del casello di Tornimparte e Villagrande. In questo caso il finanziamento ammonta a 1.961.720,00 euro. Altri 985.000,00 euro serviranno per il completamento della variante al centro abitato di Villagrande, (secondo lotto).
Previsti anche i lavori di adeguamento e di messa in sicurezza della strada regionale 261 “Subequana”, nel tratto tra San Gregorio e Molina Aterno (2.700.000 euro).
Un milione 900mila euro saranno destinati al miglioramento della strada provinciale 7 di Castel del Monte, mentre 5milioni 800mila euro serviranno per la realizzazione dello svincolo tra la strada regionale 615 di Monteluco e la “Mausonia”.
Sempre nell'aquilano 740.000,00 euro per i lavori di completamento lungo la provinciale delle “Capannelle”, 700.000 euro per l'adeguamento e la messa in sicurezza della strada provinciale Monte Cabbia e 800.000 euro per l'installazione di reti paramassi sulla 17 bis della funivia del Gran Sasso.
Nel comparto marsicano, 10.329.137,00 euro per il raccordo anulare della strada provinciale 22 Circonfucense di collegamento Avezzano San Benedetto e delle direttrici sulla provinciale Ultrafucense, nel tratto Celano Trasacco. 2.400.000,00 serviranno per l'adeguamento della Circonfucense e 1.500.000,00 per sistemare gli innesti della stessa arteria con l'abitato di Luco dei Marsi.
Un milione 69mila euro serviranno per l'adeguamento della strada regionale 82 della “Valle del Liri”. Un milione 300mila euro per la riqualificazione e la messa in sicurezza della Simbruina, mentre circa 850.000,00 euro saranno destinati alla realizzazione del sottopasso nei pressi di S. Vincenzo Valle Roveto. Ottocentomila euro serviranno per la bretella di collegamento tra la strada regionale 578 e la strada provinciale 62 Palentina, vicino Cappelle dei Marsi, 600.000,00 euro per l'adeguamento del ponte nelle vicinanze di Celano.
Nella Valle peligna 1.200.000 euro serviranno per la messa in sicurezza della strada regionale 479 Sannite, 1.000.000,00 euro per la messa in sicurezza della strada provinciale 12 Frentana, nel tratto Campo di Giove, 500.000,00 euro per la strada provinciale 112 dell'Ancinara, 600.000,00 euro per la messa in sicurezza e l'adeguamento della strada regionale 83 Marsicana, nel comune di Pescasseroli, 800.000,00 euro per il consolidamento del corpo stradale della strada provinciale 10 Peligna.
«Una giornata positiva. La Provincia dell'Aquila ha incassato il miglior risultato- ha commentato con soddisfazione la presidente Pezzopane- Per il nostro territorio un accordo significativo. Si tratta di opere strategiche, concordate con i sindaci del territorio. Siamo già pronti con le opere di progettazione e d'appalto. Ora confidiamo nella celerità del Consiglio regionale, che dovrà ratificare l'accordo siglato stamani. Per le ulteriori opere comprese nel programma e al momento non finanziabili - ha concluso la presidente - c'e' l'impegno a recuperare le risorse attraverso l'utilizzazione dei fondi Fas».

26/03/2008 9.03


Visualizzazione ingrandita della mappa


L'ELENCO DELLE OPERE FINANZIATE NELLA PROVINCIA DI TERAMO

Sono 15, per un ammontare complessivo di oltre 30 milioni di euro, gli interventi finanziati dalla Regione, e destinati all'ammodernamento dell'intera rete viaria della provincia di Teramo per il periodo 2008-2010.
L'intesa raggiunta ieri a Pescara, con la quale saranno finanziati in Abruzzo 82 interventi per 125 milioni di euro, sarà ora sottoposta all'approvazione della Conferenza Regione-Enti locali, e ad un succesivo incontro di maggioranza, prima di essere varata dalla giunta e, quindi, dal consiglio regionale.

Gli interventi previsti nel 2008 riguardano:
• Il ponte ciclopedonale sul fiume Piomba (1.000.000 euro);
• Il completamento della 553, nel comune di Atri, dalla Montagnola a Piane Maglierici di Silvi (2.600.000 euro);
• 553, risanamento di vari tratti stradali (500.000 euro);
• Il risanamento del corpo stradale di alcuni tratti della 259 sul tratto Sant'Egidio – Alba Adriatica e della 262 sul tratto Campli-Giulianova (1.000.000 euro);
• Il risanamento del corpo stradale di alcuni tratti della 365 sul tratto Villa Vomano-Bisenti (1.000.000 euro);
• Il risanamento del corpo stradale di alcuni tratti della 491, sul tratto Montorio-Isola (1.000.000 euro);
• La realizzazione di un nuovo ponte nell'abitato di Tossicia (1.200.000 euro);
• Un ponte stradale in prossimità dell'abitato di Campli (1.500.000 euro);
• La riqualificazione della rete viaria del Centro Viabile nord (dall'area del Tordino al confine con Ascoli Piceno) e sud (dall'area del Tordino all'area del Fino, ai confini (8.870.366,13).
Gli interventi per il 2009 interessano la statale 150, nel tratto Villa Vomano-Roseto, dove saranno investiti 6.017.812, 097 euro.
Gli interventi per il 2010 riguardano l'adeguamento del piano altimetrico sulla statale 259, nel tratto che congiunge l'A14 a Garrufo, 6.017.812, 097 euro.
«Un risultato straordinario, non solo per l'ammodernamento della rete stradale” – afferma il vicepresidente Giulio Sottanelli – “ma anche per le positive ricadute sull'economia provinciale, e in particolare per il settore delle costruzioni. Va sottolineato il valore del modello concertativo adottato con le Province, e l'attenzione che la Regione ha riservato a questo territorio».

26/03/2008 15.51