Mr Prezzi al Parlamento dei sindaci

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

730

L’AQUILA. Ha accolto l’appello della Provincia e sarà a L’Aquila il 12 marzo. Nel suo tour in alcune città italiane, Mr. Prezzi, al secolo Antonio Lirosi, il Garante nominato dal governo Prodi, farà tappa anche a L’Aquila.
Ad accoglierlo una seduta speciale del Parlamento dei Sindaci, convocata dalla presidente della Provincia, Stefania Pezzopane, presso la sala del Consiglio provinciale alle ore 15,30.
Un'occasione di dibattito sul caro vita, sugli strumenti concreti per raffreddare i prezzi, sul ruolo che possono giocare gli enti locali e i Comuni, ma soprattutto un momento di confronto e di scambio sulle “iniziative virtuose” già adottate da alcune amministrazioni contro il caro prezzi.
In mattinata il Garante parteciperà ad un'iniziativa della Camera di Commercio dell'Aquila (ore 11,30) per l'attivazione di un numero verde e di un Osservatorio sui prezzi.
Soddisfatta per la disponibilità mostrata da Mr Prezzi, la presidente della Provincia, che rilancia l'allarme sulla caduta dei livelli di spesa delle famiglie.
«Secondo i dati ISTAT la corsa dei prezzi a L'Aquila è superiore al tasso di inflazione medio nazionale- ha commentato - Ma il potere d'acquisto delle famiglie scende dappertutto. Per questo credo che l'istituzione della figura del Garante sui prezzi sia un fattore inedito, a cui guardare con interesse. Nella battaglia contro i rincari, ognuno dovrà fare la sua parte. È indispensabile il contributo di tutti, anche degli enti locali, delle istituzioni, da cui dovranno giungere le segnalazioni sui rincari ingiustificati, in stretta collaborazione con le associazioni dei consumatori e di categoria».
Nel frattempo qualche indicazione giunge dalla presidente della Provincia, che esorta Mr. Prezzi a vigilare sulle tariffe dei treni, sui pedaggi delle autostrade della nostra provincia, che hanno subito forti rincari, senza un proporzionale miglioramento dei servizi.
Da tenere sott'occhio anche le tariffe del gas, che in una provincia montana, dovrebbero essere, per legge, più contenute.

10/03/2008 10.11