«"Provincia e ambiente" diventi Agenzia per l'ambiente»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1117

PESCARA. Ampliare le competenze della società "Provincia e Ambiente", costituire una vera e propria agenzia per l'ambiente è la condizione per determinare una crescita delle potenzialità economiche e del fatturato della società della Provincia di Pescara.
La proposta arriva da rifondazione comunista che giovedì scorso ha presentato un ordine del giorno alla Provincia di Pescara.
Provincia e Ambiente S.p.A. oggi è una società a capitale misto (78% pubblico - privato) che si occupa di servizi per l'energia, la prevenzione, la sicurezza e il territorio.
Si occupa principalmente di Energia mediante la verifica degli Impianti Termici della Provincia e la sua archiviazione in una banca dati apposita (Catasto degli Impianti Termici).
«La trasformazione», ha spiegato Marco Fars, segretario provinciale di Rifondazione, «garantirebbe occupazione e miglior servizio per la cittadinanza».
«E' opportuno», ha aggiunto Sandro Di Minco, capogruppo in consiglio provinciale , «che la Provincia si doti di un piano energetico e che individui e sperimenti tecnologie e procedure che riducano i costi e facilitino gli usi razionali».
Rifondazione, inoltre, ritiene opportuno che la Provincia, «promuova la ricerca e la sperimentazione in proprio e per conto di soggetti pubblici e privati, e la realizzazione di interventi in campo energetico - ambientale di iniziativa sia dei soggetti pubblici che privati».
Rc chiede adesso che si predisponga un piano industriale «da illustrare e discutere nelle competenti commissioni consiliari ed in una apposita seduta del Consiglio Provinciale - che evidenzi la fattibilità degli obiettivi richiamati, nonché di altri eventuali nuovi obiettivi assumendo come prioritaria l'esigenza di garantire il futuro occupazionale a tutti i lavoratori nel rispetto dei contratti di lavoro di categoria».

07/03/2008 8.40