Consiglio comunale, via libera a modifiche aliquote Ici

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2472

L’AQUILA. Il Consiglio comunale dell’Aquila ha approvato ieri le modifiche ad alcune aliquote ici per l’anno in corso. Il provvedimento ha ottenuto l’unanimità, con l’astensione dei consiglieri Enrico Verini e Alfonso Tiberi (Liberaldemocratici).
L'aliquota agevolata al 6,5 per mille per le case affittate come prima abitazione, nel rispetto delle prescrizioni della legge 431 del 1998 e dell'accordo territoriale proprietari-inquilini del Comune dell'Aquila (per i valori minimi), scenderà al 5,5 nel caso in cui le stesse dovessero essere locate agli studenti universitari.
E' prevista la conferma dell'imposta al 5 per mille per l'abitazione principale (con la riduzione dell'1,33 per mille per le case la cui rendita catastale non superi i 200 euro) e al 2 per mille per i proprietari che eseguono interventi antisismici, finalizzati all'abbattimento delle barriere architettoniche o che recuperano immobili di pregio artistico e architettonico nei centri storici. Restano inoltre inalterate le detrazioni per la prima abitazione e quelle maggiori per le persone anziane e per la presenza, nel nucleo familiare, di componenti in particolari condizioni di diversa abilità. Stamani la seduta ha subito un'interruzione, per ascoltare rappresentanti della Rsu dei dipendenti comunali che hanno esposto delle problemi riguardanti alcune situazioni lavorative.
I lavori sono ripresi nel pomeriggio e l'Assemblea ha discusso sulla modifica al regolamento dell'addizionale irpef (per elevare la soglia dell'esenzione dal pagamento dell'imposta a un reddito di 15.000 euro).
Sono seguite l'esame dell'integrazione al disciplinare per la tassa sui rifiuti (con una riduzione del 5% per tutte le categorie) e dei bilanci 2008 e pluriennale 2008-2010 dell'istituzione Centro servizi anziani e del Comune.
Via libera anche al bilancio di previsione 2008 e al pluriennale 2008-2010 dell'istituzione Centro servizi anziani.
In particolare, l'assemblea ha votato l'innalzamento della soglia di esenzione del reddito ai fini dell'applicazione dell'addizionale irpef (confermata allo 0,6 per cento) da 9.000 a 15.000 euro. Il provvedimento interesserà il 32% circa dei contribuenti del territorio comunale dell'Aquila, che, per effetto del provvedimento approvato dall'aula, non saranno più soggetti a questa imposta. A favore della delibera si sono espressi 21 consiglieri (Udeur, Pdci, Pd, Sd, Impegno per L'Aquila, Idv, Prc e Socialisti riformisti), contro Maurizio Leopardi (Udc), mentre si è astenuto Enrico Verini (Ld)
Approvata inoltre la riduzione del 20% della Tarsu a beneficio delle famiglie che effettuano il compostaggio domestico, alle condizioni previste nel regolamento aggiornato dal Consiglio. Il provvedimento è stato approvato con il voto contrario di Enzo Lombardi (Forza Italia) e Maurizio Leopardi (Udc), con l'astensione di Enrico Verini (Ld) e Corrado Sciomenta (Udc).
Via libera all'unanimità - con l'astensione di Enrico Verini (Ld) – anche ai bilanci 2008 e 2008-2010 dell'istituzione Centro servizi anziani. Lo strumento finanziario per l'anno in corso prevede un movimento in entrata e in uscita di circa 3 milioni e 384mila euro.
Tra le principali novità, l'iscrizione in bilancio del finanziamento regionale di oltre 1 milione e 600mila euro per l'attivazione nella casa albergo ex Onpi e la gestione, insieme all'Asl, della residenza sanitaria assistita per complessivi 72 posti, di cui 12 per pazienti affetti da patologia di alzheimer. Su questo argomento, qualche settimana fa Comune e Asl avevano sottoscritto una convenzione. L'istituzione Csa avrà, come obiettivo, il potenziamento dei servizi per i non autosufficienti, attraverso l'allestimento di un centro diurno all'interno dell'ex Onpi e la riattivazione del telesoccorso e della teleassistenza degli ultrasessantacinquenni.
Il Consiglio è stato successivamente sospeso e riprenderà oggi alle 9.30, sempre in prima convocazione, per discutere il bilancio di previsione 2008 e quello pluriennale 2008-2010 del Comune dell'Aquila.

Consiglio il 6 marzo. Oltre a queste sedute, l'Assemblea si riunirà anche giovedì 6 marzo, alle 16.30, per l'approvazione del progetto preliminare – in variante al Prg – finalizzato ai lavori di completamento della strada di collegamento da via Mezzanotte a via Scarfoglio e del progetto definitivo dell'ampliamento della sede operativa della Gran Sasso Acqua spa in via Moschino.
Sarà inoltre esaminata la proposta di delibera del consigliere Enrico Verini finalizzata a modificare il Piano commerciale. In discussione anche le osservazioni della Provincia sulle modifiche al Piano urbanistico commerciale (Puc) e la prima relazione semestrale e il parere sui bilanci di previsione 2008 e pluriennale 2008-2010 della commissione consiliare “Garanzia e Controllo”.
La terza commissione consiliare, intanto, presieduta dal Consigliere comunale Gino Di Carlo, si riunirà mercoledì 5 marzo, alle 14.30 in prima convocazione e alle 15 in seconda, per discutere, tra l'altro, sulla grave carenza di personale nei servizi sociali del Comune e sull'attività dell'Azienda farmaceutica municipalizzata. La seduta si terrà nell'aula preconsiliare del Comune.

04/03/2008 9.45