Per i cittadini la caduta di Palumbo è stato «un errore molto grave»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1385

IL SONDAGGIO. ROCCAMORICE. Un questionario rivolto ai cittadini per conoscere il grado di soddisfazione della politica amministrativa e le aspettative per il futuro. Lo scorso fine settimana sono state duecento persone (un terzo dell'elettorato attivo) a rispondere alle domande.
Il 42,8% dei votanti ha dato un voto "pessimo" alle amministrazioni comunali che si sono succedute dal 1990 ad oggi. Il 25% le ritiene "insufficienti", il 16% "sufficiente", il 7,8% "mediocre". Appena il 7% le promuove con un "ottimo" e "buono".
Positivo, invece, il giudizio complessivo sul sindaco Francesco Palumbo. L'88,5% ha apprezzato l'autonomia del primo cittadino «che si è sganciato dalle vecchie logiche di potere».
Il 95,6% dei votanti, inoltre, si è detto d'accordo con la battaglia di Palumbo a difesa della provinciale 64 Roccamorice- Fonte Tettone per consentirne l'apertura al transito anche d'inverno.
Il 33% devi votanti considera così gli ultimi 12 mesi di Palumbo "buona", il 24% "sufficiente", il 17,7% "ottimo", l'11% "insufficiente", l'8,15% "pessimo" e il 4,44% "mediocre".

E cosa ne pensano i cittadini delle dimissioni in massa dei 9 consiglieri che hanno fatto cadere il governo di Roccamorice?
Per il 50,7% è da considerarsi "un errore molto grave", per il 30,4% un "errore di valutazione strategica", il 10,8% "non sa", per il 4,3% una "saggia decisione" e la stessa cifra per "scelta giustificabile".
Quali sono le priorità dei cittadini per il futuro?
Il 12% pensa allo sviluppo turistico, l'11,7% alla viabilità, l'11,2% alle opere di urbanizzazione (acqua, luce, metano…).
Il 9,2% dei cittadini vuole maggiore interesse per giovani e bambini. L'8,2% pensa di dover dedicarsi alle opere pubbliche, ovvero terminare i lavori iniziati e riqualificare gli edifici pubblici.
E chi vorrebbero come nuovo candidato? Oltre ad una miriade di nomi singoli (il cui totale ha raggiunto il 43,75), la maggioranza l'ha ottenuta il sindaco uscente con il 19,6% delle preferenze. A seguire Alessandro D'Ascanio con il 15,1%, Salvatore Menna (8,03%) e Giulio D'Aurizio (8,03%).

29/02/2008 12.46

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=13682 ]L'ATTACCO DEL SINDACO A DONATO DI MATTEO[/url]