Pescara, la maggioranza si approva il Bilancio di previsione 2008

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

917

Pescara, la maggioranza si approva il Bilancio di previsione 2008
PESCARA. Il Consiglio Comunale di Pescara, nella seduta che si è tenuta ieri pomeriggio a Palazzo di Città, ha approvato il Bilancio di previsione 2008. Con 25 voti voti favorevoli su 25 presenti (la minoranza è rimasta fuori dall’aula), il Consiglio ha quindi varato il suo strumento finanziario per la quinta volta della legislatura D’Alfonso. Sempre con 25 voti su 25, è stata approvata anche l’immediata esecutività al Bilancio.
La prossima seduta del Consiglio Comunale si terrà lunedì 18 febbraio, alle ore 16.
Forte la polemica del centrodestra che ha preferito non partecipare al voto comunicando il proprio dissenso su tutta la linea. Nei giorni scorsi a più riprese il centrodestra aveva accusato la giunta D'Alfonso di aver saccheggiato le casse comunali e di aver creato le base per gravissimi disagi alla prossima amministrazione che «potrà limitarsi solo alla ordinaria amministrazione».
Da contraltare l'esultanza della maggioranza con in testa l'assessore D'Angelo soddisfatto per l'approvazione.
«Un bilancio dalla parte delle famiglie e di chi ha redditi più bassi», sentenzia.
«E' un documento che si sviluppa nella linea di politica economico finanziaria improntata negli ultimi cinque anni», ha spiegato, «i tratti fondamentali descrivono un'operazione che mantiene una tassazione proporzionale a salvaguardia dei redditi più bassi, tanto è che l'addizionale Irpef esenta i redditi fino a 15.000 euro e per il 2009 abbatte dello 0,2 quelli fino a 24.000. Si tratta di un grande risultato perché dentro tale fascia sono ricompresi una grande parte di giovani professionisti, piccoli commercianti e piccoli artigiani che rappresentano il tessuto vitale dell'economia cittadina, categorie che vengono favorite con abbattimento dell'addizionale. Un'attenzione che interesserà anche la metà delle famiglie pescaresi, grazie alla politica dell'abbattimento dell'Ici al 3,5% che unita alle esenzioni introdotte dal governo Prodi, porterà oltre 6.000 famiglie cittadine a non dover versare l'Ici a maggio 2008. Abbiamo chiesto di più a chi può, a vantaggio dei soggetti con meno reddito. Pur nelle ristrettezze del bilancio, accogliendo le proposte spinte dalle organizzazioni sindacali, potenziato le spese per il sociale che sono passate da 8 milioni di euro a 13 milioni».
Sono state previste le risorse per completare una serie di opere pubbliche.
«Tutto questo», ha aggiunto l'assessore, «anche se da cinque anni il centrodestra ha gridato allo sfascio e a uno sbando che non è avvenuto, anzi, abbiamo ricevuto anche l'attestazione di regolarità dalla Corte dei Conti. Gli obiettivi fissati dal bilancio di mandato del sindaco con l'approvazione di tale ultimo bilancio di previsione troveranno una completa realizzazione. Sento il dovere di ringraziare tutti i consiglieri di maggioranza che hanno permesso in tali anni sempre la puntuale approvazione dello strumento di programmazione dell'Ente.L'opposizione non sapendo più cosa dire, non ha trovato di meglio che abbandonare l'aula, tutte le bugie di questi anni li avrebbe fatti diventare rossi se fossero rimasti».

OPERE E INTERVENTI STRATEGICI NEL BILANCIO 2008

• Ponte Nuovo: progetto approvato in Consiglio Comunale nell'area Camuzzi-Liberatoscioli per un importo di 9 milioni di euro, cofinanziato da Anas per 5 milioni e mezzo, 2 milioni e mezzo alla Regione e 1 Comune.
• Prolungamento di via Caravaggio: importo 3 milioni e 600.000 euro (di cui 2.800.000 euro dalla Regione)
• Parcheggio di scambio Pescara Sud con sistemazione dei collegamenti stradali previsti dal Prg che permettono di accorpare l'ultimo spicchio di Pineta Dannunziana: fondi per oltre 5 milioni di euro dal Ministero per il Turismo
• Svincolo via Tirino: progetto dell'amministrazione dell'importo di 5 milioni e 600.000 euro finanziato con fondi Anas.
• Piano Regolatore Portuale: bando per affidamento progettazione e con essa la consulenza tecnico scientifica all'agenzia nazionale ambiente Apat per contestuale verifica dell'impatto.
• Collegamento organico tra l'asse attrezzato e il porto: progetto preliminare in compartecipazione con Anas e Regione.
• Collegamento via Caravaggio e via Ferrari da integrare con l'intervento in via dell'Emigrante per favorire uno sviluppo razionale della viabilità nord-sud che si collegamento con il nuovo ponte nell'area della Camuzzi.
• Diversi piani di recupero fra cui Borgo Marino Sud.
• Strada Pendolo che articolerà una circolazione alternativa a corso Vittorio Emanuele per traffico esterno alla città nel tratto di collegamento del Ponte della Libertà all'asse attrezzato.
• Varie importanti opere di completamento su arterie stradali: via Tiburtina, Viale Bovio, via del Circuito, Riviere, via delle Fornaci, Corso Vittorio Emanuele, collegamento via Caravaggio con via dell'Emigrante
• Completamento interventi pineta dannunziana: recinzioni e alcune opere a verde
• Vari interventi di manutenzione del patrimonio edilizio

12/02/2008 8.42