Pagano(Fi):«il cementificio va spostato»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2181

Pagano(Fi):«il cementificio va spostato»
PESCARA. Con una interrogazione a risposta immediata nel prossimo question time di martedì 6 febbraio a Pescara, il capogruppo regionale di Forza Italia, Nazario Pagano chiederà all'assessore all'Ambiente la revoca dell'autorizzazione al cementificio di Pescara per lo smaltimento dei rifiuti speciali.
Il cementificio di Pescara va delocalizzato, sostiene Pagano, perché a il rischio salute e ambiente «non può essere barattato con il sostegno economico alle iniziative elettoral-culturali del sindaco D'Alfonso».
Il Consiglio comunale con una delibera votata da 26 Consiglieri sui 29 presenti quel giorno ha invitato da tempo il sindaco a recedere dalla convenzione con la quale il Comune di Pescara si lega per almeno
15 anni al cementificio in un vincolo di mutuo sostegno, per cui il cementificio verrà "ricolorato", nell'area prospiciente verrà allestito il Parco della Pace e per 15 anni il Comune riceverà 120.000 Euro, quale partecipazione ad iniziative culturali e simili.
«E' davvero singolare – sottolinea Pagano – che il centrosinistra veda nei termovalorizzatori pur anche di ultima generazione un attentato alla salute e all'ambiente e poi Comune di Pescara e Regione consentano ad un impianto vetusto, ormai nel cuore della città, di smaltire rifiuti speciali».
Sulla questione negli ultimi anni si è ampiamente discusso e sembrava che ci fosse anche la possibilità di spostare il cementificio.
Ipotesi poi sfumata proprio dopo l'accordo tra i Comune di Pescara e la La Farge.
«Ritengo che la giunta regionale», continua Pagano, «debba dettagliate spiegazioni ai cittadini pescaresi, rassicurandoli, se ci riesce, circa i rischi per la salute, soprattutto di bimbi ed anziani che vivono nelle zone vicine all'impianto». «Perché la Regione Abruzzo, che rifiuta i termovalorizzatori, consente ad un impianto vetusto ed inurbato di continuare ad emettere in atmosfera?», si domanda Pagano. 04/02/2008 14.06

IL RACCONTO DEI RESIDENTI DELLA ZONA
 
QUANDO IL COMUNE ERA PER LA DELOCALIZZAZIONE
 
L'ACCORDO CONTESTATO TRA COMUNE E LAFARGE
 
LAFARGE:«IL CEMENTIFICIO RISPETTA L'AMBIENTE»