Antonio Verini (LD):«Qual è il futuro della ex Reiss Romoli?»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1905

L’AQUILA. Il Capogruppo dei Liberaldemocratici (LD) alla regione Abruzzo, Antonio Verini, ha presentato una interrogazione urgente alla Giunta regionale sul futuro della ex Scuola Superiore G. Reiss Romoli.
Le ultime notizie dicono che sarebbe in corso di avviamento una Fondazione pubblica costituita da Regione, Provincia e Comune che avrebbe come mission quella della formazione post laurea tecnica e manageriale nel settore dell'ICT (Information and Communication Technology).
«La Fondazione – si lege nella interrogazione- si candiderebbe a rilevare la ex Reiss Romoli. Ne farebbero parte oltre il Comune e la Regione, con quote minoritarie, la Confindustria Abruzzo e l'Università dell'Aquila che, seguendo una recente dichiarazione del Rettore Di Orio dell'Aquila, ne vorrebbe fare sede per un Campus universitario di alta formazione».
«Si è pure letto – continua il leader dei Liberaldemocratici - di un interessamento di Abruzzo Engineering non solo a partecipare alla suddetta Fondazione, secondo modalità da definire, ma anche a trasferire la propria sede sociale nel compendio ex Reiss Romoli».
Tutto ciò premesso, Antonio Verini chiede al Governo regionale di sapere «se risponde a verità l'intenzione della Regione Abruzzo di partecipare alla suddetta Fondazione pubblica». Si chiede inoltre di conoscere «il progetto industriale della stessa Fondazione, nonché la quota di capitale proprio a carico dell'Ente Regione, e le modalità di finanziamento».
Da ultimo, si chiedono lumi sulla «struttura di comando e controllo della predetta Fondazione».
«La Reiss Romoli è un'eccellenza da salvare ed anzi da rilanciare anche nei livelli occupazionali. Occorre però – ha detto ancora Antonio Verini – trasparenza nelle finalità del progetto di rilancio della Scuola che è incentrato su una fondazione pubblica che utilizza, quindi, i denari di tutti i contribuenti. Occorre pure evitare il coinvolgimento diretto o indiretto degli stessi protagonisti, o passivi testimoni, del disastro delle telecomunicazioni all'Aquila».

18/01/2008 10.48