Entro il 31 gennaio le osservazioni al piano del parco Gran Sasso-Laga

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1358



L'AQUILA. «Procede a grandi passi l'iter per il varo del Piano del Parco Gran Sasso e Monti della Laga».
In vista della scadenza, al 31 gennaio, del tempo utile per la presentazione delle osservazioni, da parte dei territori interessati dallo strumento,questa mattina, presso la sede della Presidenza della Provincia, si è tenuto un incontro fra tecnici e amministratori, organizzato dall'assessorato alle aree interne, in collaborazione con il Comune dell'Aquila (assessorato all'ambiente) e le comunità montane, al quale hanno partecipato gli amministratori e i sindaci.
Il tavolo in questione ha formulato una serie di osservazioni, riunite in un documento unitario, da presentare al PGSML e alla Regione. A stretto giro, il documento passerà al vaglio di tutti i consigli comunali interessati e del Consiglio Provinciale per l'approvazione definitiva.
«La Provincia – ha spiegato l'assessore Celso Cioni – sta svolgendo un ruolo di mediazione e coordinamento per non lasciarsi sfuggire l'occasione, visti i tempi ristrettissimi, di adattare lo strumento del parco alle esigenze specifiche dei territori. Un'adozione acritica del piano parco, avrebbe riscritto di fatto, in un solo colpo, i piani regolatori già vigenti in molti comuni».
L'iter ha coinvolto anche rappresentanti dell'ente parco, nel segno di una piena collaborazione, evitando contrapposizioni, per non vanificare lunghi anni di lavoro intorno allo strumento, già adottato dalle regioni Abruzzo, Marche e Lazio.
«La grande partecipazione degli amministratori – ha commentato Cioni – è il segno della crescita qualitativa di consapevolezza sulla validità di strumenti come questo, che pianificano lo sviluppo di aree vaste e complesse, nel segno reale della decantata politica di “sistema”. Stiamo accelerando – ha concluso l'assessore – sulle successive tappe dell'iter. Domattina si terrà infatti una ulteriore riunione tecnica presso gli uffici dell'urbanistica ed una politica, venerdì prossimo presso la sede di Presidenza, per giungere puntuali, alla scadenza del 31, con un pacchetto di osservazioni valide, ragionate e condivise dall'intera rete territoriale».
L'assessore comunale David Filieri sta intanto verificando la disponibilità dei vertici del parco ad una proroga dei termini fissati, opportunità auspicata dall'intera assemblea.

15/01/2008 18.14