Veltroni a L'Aquila: fuori programma degli universitari

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2835

L’AQUILA. La visita del segretario del Pd Walter Veltroni a L'Aquila di questo pomeriggio è stata caratterizzata da un fuori programma attuato dagli studenti dell'Udu (Unione degli universitari).
Assiepati nella galleria del cinema 'Massimo', mentre parlava il coordinatore provinciale del Pd Michele Fina, gli universitari hanno dapprima esposto uno striscione e poi gettato volantini sulla
platea nei quali c'erano le loro rivendicazioni nei confronti della Regione Abruzzo.
L'Udu ha chiesto prima scusa per il gesto «un pò arrogante ma non abbiamo avuto altra scelta visto che il presidente della Regione Abruzzo da oltre un mese non ci incontra nonostante le
nostre ripetute richieste».
«Da molti mesi, ormai - è scritto nel volantino - stiamo chiedendo alla Regione di non azzerare i
tre enti per il diritto allo studio con la creazione di un unico ente regionale. Questa scelta comporterebbe l'allontanamento della gestione dei servizi dagli studenti e dal territorio. Come se non bastasse - è scritto ancora nel volantino - la Giunta regionale nella bozza di bilancio ha
previsto un taglio di un milione di euro dei fondi per le borse di studio».
Gli universitari - che si sono scusati più volte per l'improvvisa interruzione del dibattito con Veltroni - minacciamo di aprire «una durissima stagione di conflitto».
Il Partito democratico sarà articolato, in tutta la regione Abruzzo, in 296 circoli, che saranno costituiti entro il 31 gennaio. Ce ne saranno 94 nelle province di Chieti e L'Aquila, 57 nella provincia di Pescara e 54 a Teramo. A fianco ai circoli ci saranno delle aree tematiche (lavoro, welfare, ambiente, innovazione, giovani).
Sono stati istituiti, poi, il consiglio regionale del Pd e il coordinamento istituzionale e sarà promosso il coordinamento delle donne del Ps.
A marzo coloro che avranno tra i 16 ed i 28 anni saranno chiamati alle primarie per i giovani. Il segretario abruzzese D'Alfonso ha spiegato che «la macchina si è messa subito al lavoro», ed ha ricordato i prossimi appuntamenti con i leader del partito: il 21 è atteso in Abruzzo Goffredo Bettini.
Il parlamentare molisano Roberto Ruta sarà il coordinatore della fase costituente del Partito Democratico per l'Italia centrale (Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e Molise): la nomina è stata effettuata dal segretario Walter Veltroni.
A darne notizia questa mattina è stato invece lo stesso Ruta nel corso di un incontro alla presenza di tutti gli esponenti locali del Pd. «E' una sfida difficile - ha commentato Ruta
- ma sono molto determinato, e c'é entusiasmo per questa nuova stagione che si va aprendo».
17/12/2007 20.23