Amministrative Francavilla, presentato il candidato sindaco di An

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1906

FRANCAVILLA. È stato presentato ieri mattina il candidato sindaco di An alle prossime elezioni amministrative di Francavilla. E' Valerio Baldassarre che il partito proporrà agli alleati di centro-destra.
L'ufficializzazione è avvenuta nel corso di una conferenza stampa cui erano presenti il coordinatore regionale del partito, Fabrizio Di Stefano, il presidente provinciale di An, Mauro Febbo, e il presidente del locale circolo, Mario Di Felice.
Nel corso della stessa conferenza è stato anche annunciato il rientro in An di Roberto Basti, già segretario provinciale di Fiamma Tricolore.
«An – hanno dichiarato i vertici del partito – si prepara ad affrontare la tornata amministrativa di Francavilla con una squadra affiatata, affidabile e che si rinforza di giorno in giorno: al nostro candidato sindaco affiancheremo delle persone in grado di dare risposte concrete alla città».
Baldassarre è poi passato ad illustrare alcuni punti cardine del suo programma amministrativo: «Su tutto c'è la nostra volontà di garantire piena trasparenza ai cittadini su ogni aspetto della vita politica comunale, a partire dalla garanzia di accesso libero a tutti gli atti del Comune, anche attraverso i moderni strumenti informatici».
«Il contatto diretto con gli elettori – ha proseguito Baldassarre – è un requisito essenziale per una forza popolare come Alleanza Nazionale, che trae linfa dal suo essere attenta alle esigenze e ai bisogni delle comunità locali».
Il candidato sindaco ha anche individuato i settori trainanti dell'economia cittadina: «Il turismo e la cultura devono tornare ad essere volano di sviluppo del territorio, ciò è possibile attraverso il reinserimento di Francavilla nei circuiti culturali che contano, considerata la presenza in città del Mu.Mi. e del Cenacolo Michettiano e con la salvaguardia delle eccellenze ambientali e naturalistiche, da qui la nostra contrarietà all'insediamento del Centro Oli ad Ortona che avrebbe un impatto negativo anche sul nostro comune».
«Infine – ha concluso Baldassarre – c'è l'urgenza di individuare un polo scolastico in cui istituire l'istituto tecnico commerciale, una necessità non più rinviabile stante il numero di ragazzi di Francavilla che devono spostarsi fuori città per seguire le lezioni».


15/12/2007 8.51