Bilancio: insulti e spintoni in commissione… e i conti non tornano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

880

L'AQUILA. Cosa non si fa per approvare il bilancio della Regione. Le tensioni salgono alle stelle e si superano i limiti del decoro.
Una vera e propria rissa durante la seduta della commissione bilancio chiamata ad approvare il documento finanziario regionale.
Alcuni consiglieri regionali di centro destra, forse per impedire il proseguimento delle votazioni sul bilancio e sulla Finanziaria 2006 in prima commissione, ha fatto volare parole ingiuriose all'indirizzo del presidente Angelo Orlando. Qualcuno ha poi materialmente interrotto la registrazione obbligatoria per legge e la situazione è precipitata.
Walter Caporale, Capogruppo regionale dei Verdi, ha tentato di ripristinare il funzionamento della registrazione dei lavori ma sarebbe stato impedito fisicamente dal consigliere Mario Amicone.
«Nell'esprimere la mia solidarietà ad Angelo Orlando», dichiara il capogruppo regionale dei Caporale, «per gli insulti e le offese ricevute dalla minoranza, esprimo anche la mia preoccupazione per la violenza fisica e verbale manifestata da chi ha voluto impedirmi di ripristinare la legalità dei lavori della Commissione stessa. Se Amicone pensava di insultarmi invitandomi ad occuparmi di animali e delle bestie della mia maggioranza, preciso che è per me invece un complimento occuparmi anche della difesa dei diritti degli animali».
L'episodio la dice lunga sulla tensione che si respirain questi giorni per l'approvazione del bilancio, il primo della amministrazione Del Turco.
22/12/2005 17.28