Stabilizzazione dei precari, Odoardi incalza il Comune

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8354

MONTESILVANO. Questa mattina il consigliere di Rifondazione Comunista ha protocollato una interrogazione comunale sulla situazione dei precari del Comune di Montesilvano. «CERCASI PROFESSIONISTI PER INCARICHI PROFESSIONALI»
Cristian Odoardi vuole far luce sulle vicende che riguardano i lavoratori del settore V «che oltre al danno della loro condizione di
Precari», sostiene il consiglieri, «oggi subiscono la beffa di veder
l'amministrazione fare un nuovo bando per assumere ancora a tempo determinato delle professionalità come le loro senza tener conto dei bandi precedenti che hanno scaturito delle graduatorie ancora perfettamente valide».
Una situazione che il Comune deve chiarire e che il consigliere di minoranza definisce come «uno spoil system applicato ai lavoratori
Precari».
Due settimane fa il dirigente ai Lavori Pubblici di Montesilvano Bellafronte Taraborrelli, ha pubblicato un avviso pubblico per la formazione di un elenco di professionisti a cui conferire incarichi professionali relativi alla progettazione, direzione lavori, coordinamento per la sicurezza e attività accessorie, di importo inferiore a 100.000,00 euro. Rifondazione storce il naso. E oggi scatta l'interrogazione.
«All'interno della pianta organica del Comune», scrive Odoardi nella sua interrogazione, «ci sono molti lavoratori precari che svolgono la propria opera in vari settori dell'amministrazione. In particolare nel Settore V la presenza dei precari è molto corposa infatti un terzo del personale assegnato ha un contratto a tempo determinato».
Il personale, sostiene Odoardi, «è oltretutto sottodimensionato alle reali necessità del settore, problema che andrà ad amplificarsi nei prossimi mesi in quanto i contratti sono quasi tutti a scadenza».
Il consigliere di Rifondazione chiede all'amministrazione comunale «di stabilizzare i lavoratori precari oggi presenti nel Settore V» e vuole sapere «quali sono le motivazioni che hanno spinto l'Amministrazione a pubblicare il bando per l'assunzione a tempo determinato nuove professionalità»

26/11/2007 15.47



INTERROGAZIONE ANCHE DEL PD

E sulla stessa questione ha presentato una interrogazione urgente al sindaco anche il capogruppo del Pd Adriano Chiulli.
«Quali sono le ragioni reali e le esigenze organizzative degli uffici comunali che hanno determinato la scelta di non stabilizzare i lavoratori a tempo determinato che ormai da molti anni lavorano alle dipendenze dell'amministrazione cittadina», domanda Chiulli.
Il capogruppo del Partito Democratico chiede inoltre di sapere perché il Comune abbia scelto «di bandire per gli stessi profili professionali a tempo determinato un concorso per nuovi lavoratori a tempo determinato, senza neanche prevedere negli stessi la valutazione dei titoli formativi, professionali e di servizio».
Chiulli ricorda che negli ultimi anni il Comune aveva «investito risorse finanziarie sulla formazione di oltre 20 dipendenti e adesso si rischia di mandarli tutti a casa».

27/11/2007 13.43