Capitan Abruzzo: arriva lo Statuto a fumetti per i ragazzi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

939

L’AQUILA. «Attraverso il fumetto, un linguaggio immediatamente riconoscibile dai bambini e dai ragazzi, vogliamo far conoscere il nostro Statuto regionale». Così il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, ha presentato alla stampa davanti a una folta platea di studenti e insegnanti il numero speciale di Capitan Abruzzo, dedicato allo Statuto regionale, interamente a fumetti.



Presenti, il presidente del Consiglio regionale Marino Roselli, il dirigente generale dell'Ufficio scolastico regionale, Nino Santilli, presidi e insegnanti che fanno parte del comitato tecnico-scientifico della rivista.
Ospiti d'eccezione, gli alunni della scuola primaria "Buccio Ranallo" di Coppito-Circolo didattico Amiternum di Pettino, alcune classi della scuola media "Giosuè Carducci" di L'Aquila e del liceo scientifico "A. Volta" di Ortona.
Alla presentazione sono intervenuti Luigi Salucci, vignettista ufficiale del presidente, Alfonso Morelli e la coordinatrice editoriale, Katia Scolta.
Capitan Abruzzo è al secondo anno di attività. Prodotta con periodicità bimestrale dalla Struttura stampa della Giunta regionale, la rivista è una novità assoluta, unica nel panorama italiano della comunicazione istituzionale. 18mila copie per ogni numero distribuite in 331 scuole abruzzesi di ogni ordine e grado.
Fino ad ora è stato trattato il tema della sanità, dell'innovazione tecnologica, della comunicazione e, nei due speciali, la Pace e i Diritti Umani e il nuovo Statuto Regionale.
Lo Statuto è un testo complesso e articolato ma Capitan Abruzzo rende comprensibile anche l'incomprensibile.
«In questo numero Speciale», ha spiegato Roselli, «troviamo simpatici e colorati personaggi che raccontano, in maniera semplice, diretta e divertente, il nostro nuovo Statuto, che tra qualche settimana compirà il suo primo anno di vita».
15/11/2007 9.52