E' Mario Camilli il nuovo presidente dei Verdi Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1199

Mario Camilli, dell'Aquila, è il nuovo Presidente regionale dei Verdi. È stato eletto a larghissima maggioranza ieri sera nel corso dell'Assemblea regionale del Partito dei Verdi, svoltasi presso l'Aula Consiliare del Comune di Pescara. L'Assemblea ha rinnovato anche l'Esecutivo regionale composto da:
Guido Colella (vice presidente del partito), Walter Caporale (Capogruppo regionale), Anna Giacomucci, Giuliana De Gregoriis, Adriana Gandolfi, Gaetano Basti, Mario Viola, Angelo Di Prospero, Fausto Di Nisio, Angelo Pagano, Claudio Ridolfi, Tommaso Sarchese. Membri supplenti: Silvano Di Cesare, Antonella Bambagini e Augusto Bisegna.
“Un augurio sincero di buon lavoro al nuovo gruppo dirigente – ha dichiarato il presidente uscente Gaetano Basti – “e a Mario Camilli a cui va senz'altro tutta la mia fiducia e il mio incoraggiamento per il ruolo di direzione politica a cui è stato chiamato”.

Il Capogruppo regionale dei Verdi, Walter Caporale, nel commentare l'assemblea, si è dichiarato soddisfatto sia per la affollata e sentita partecipazione, sia per la larghissima maggioranza ottenuta dal nuovo Presidente.
«L'elezione a Presidente regionale dell'amico Mario Cavilli, con oltre il 90% dei consensi dei Verdi abruzzesi, pone finalmente tutte le condizioni» – ha sottolineato Caporale – «per il definitivo rilancio del partito nella nostra regione. Ora i Verdi possono tornare a fare politica anche in Abruzzo, anche in vista degli importanti appuntamenti elettorali che ci aspettano. Ambiente, fonti rinnovabili, rifiuti e raccolta differenziata, diritti animali, biodiversità e parchi, trasporti, zone interne e agricoltura sono le tematiche su cui il nuovo organismo dirigente dovrà cominciare a lavorare per intervenire, proporre e chiedere soluzioni e risposte concrete. I Verdi chiedono anche al Presidente della Giunta il rispetto degli accordi stabiliti in precedenza e la nomina, non appena sarà possibile, di un Assessore regionale Verde: il nostro partito non può continuare a rimanere tagliato fuori dalle scelte fondamentali dell'Abruzzo»

«Ho accettato di impegnarmi a questo livello» – ha dichiarato il neo presidente Mario Camilli – «perché sono convinto che la sfida dei Verdi è la sfida sul futuro dell'Abruzzo. Delle aree urbane, che vogliono qualità della vita e servizi efficienti ed economici, e delle aree interne che non vogliono morire. La crisi di un modello di sviluppo che poco aveva fatto i conti con il territorio impone una svolta, organica e coerente, in grado di ridare prospettive concrete e di lungo periodo. Su questo ho trovato il consenso del partito e su questo lavoreremo tutti insieme con determinazione».
19/12/2005 18.04